PLAYRETRO.IT

Never Surrenda To the Future!

Home My Life L’ALLEGRO CHIRURGO

L’ALLEGRO CHIRURGO

di LittlePellizza
A+A-
Reset

OPERIAMO!….Sei il chirurgo , tocca a te!.


L’allegro Chirurgo

 

DESCRIZIONE
N° giocatori Uno in Su
Requisiti
Età 6+
Preparativi < 5 minuti
Aleatorietà Bassa
Obiettivo Operare il paziente senza farlo morire

L’allegro chirurgo è la versione italiana del gioco da tavolo Operation, commercializzato da Milton Bradley a partire dal 1965, anno in cui il gioco fu ideato da John Spinello, che ne vendette i diritti per 500 dollari.La produzione del gioco è passata alla Hasbro quando questa ha acquisito la Milton Bradley.

LA STORIA

 

Nel 1964, John Spinello era uno studente e durante una visita al Luna Park rimase affascinato da un gioco detto “Wire Loop” che consiste nel far muovere un anello metallico attraverso un percorso nel quale è presente un filo elettrificato, l’obiettivo è far arrivare l’anello alla fine del percorso senza farlo toccare con il filo, in caso di sconfitta si sarebbe sentito un suono.

Fu così che Spinello decise di crearne una sua versione creandone un prototipo, una scatola metallica ed un bastoncino per completare il percorso.

Spinello decise di presentare il prototipo a Marvin Glass, importante designer di giocattoli, che entusiasta del prototipo acquistò tutti i diritti sul progetto a soli 500 dollari ed una promessa di lavoro quando Spinello avrebbe completato gli studi all’università.

I diritti del gioco sono poi stati venduti alla società statunitense di giochi da tavolo Milton Bradley che ebbe l’idea di ambientarlo durante un’operazione chirurgica in modo da giustificarne l’uso delle pinzette, fu così che nel 1965, un anno dopo dall’idea di Spinello, MB ne produsse la primissima versione.

“È stato progettato con un cicalino e una lampadina invece di un campanello. Le pinzette hanno sostituito la sonda metallica e i fori sono stati riempiti con pezzi di plastica, come una matita per il crampo dello scrittore e un cavallo per il cavallo di Charley. I giocatori dovevano posizionare saldamente il strumento di metallo all’interno del foro, rimuovendo allo stesso tempo la causa del dolore del paziente senza colpire un nervo e causandogli ulteriore dolore.”

La proposta di lavoro promessa a Spinello non arrivò mai e non ebbe modo di guadagnare attraverso la sua idea. Il caso rimase sepolto fino al 2014, quando il creatore, per poter pagare un’importante operazione chirurgica, chiese ai fan del gioco su internet di donare attraverso un Crowdfunding per aiutarlo a raggiungere i 25.000 dollari richiesti, attraverso un video dove raccontò tutta la sua storia, si offrì di vendere copie del gioco autografate da lui e vendere all’asta il prototipo del gioco. La cifra fu raggiunta grazie a tutti i fan del gioco e l’operazione andò bene.

Oggi L’allegro Chirurgo ha guadagnato oltre 40 milioni di dollari in totale

Purtroppo John  è salito agli onori di internet quando un paio di anni fa ha pubblicato un video di richiesta aiuto per problemi di salute; la richiesta era quella di aiutarlo con delle donazioni su alcune pagine di crowfunding per recuperare 35.000 dollari utili per una operazione vitale che deve affrontare ma che non può permettersi.
Sembra una beffa che l’inventore di “Operation” richieda in nome della sua invenzione sovvenzioni per una operazione chirurgica. Sul suo sito si poteva comprare una copia del gioco autografata da lui per sostenere una parte delle spese.
Questa triste storia ha un lieto fine: il popolo di internet che era cresciuto con il BZZZZZ di mr. “Cavity Sam” ha risposto all’appello e ha raggiunto la cifra richiesta, John si è operato e si sta rimettendo.

 

IL GIOCO

Il gioco più amato dai giovanissimi medici! Munisciti di polso fermo e nervi d’acciaio e sfida i tuoi amici a misurarsi con le operazioni chirurgiche più delicate, bizzarre e divertenti. Pesca una carta, impugna le pinzette chirurgiche e prova ad estrarre dal corpo del paziente la parte dolorante. Ma attenzione a non sfiorare i bordi metallici delle cavità all’interno del corpo perché il paziente inizierà a lamentarsi e il suo naso rosso si illuminerà e comincerà a ronzare.

Ecco gli elementi di gioco che troviamo dentro la scatola
  • 12 carte
  • 1 tabellone/lettino da sala operatoria
  • 1 pinzetta chirurgica
  • 1 elastico
  • 12 parti anatomiche
  • 1 sacchetto di plastica per conservarle
  • soldi
REGOLE

 

Obiettivo :
l gioco è costituito da una plancia metallica con la raffigurazione fumettistica, litografata, di un paziente sdraiato di nome “Cavity Sam”; sul corpo del paziente ci sono un insieme di fori attraverso cui si possono estrarre ossa e altri oggetti in plastica, che rappresentano una serie di “malattie”, ad esempio le “farfalle nello stomaco”, rappresentate appunto da una farfalla, o il “crampo dello scrittore” a forma di matita, e così via. L’operazione viene eseguita con un apposito paio di pinzette metalliche; un eventuale contatto fra le pinzette e il bordo dei fori attiva un segnale sonoro e fa illuminare una lampadina posta nel naso del paziente, segnalando il fallimento dell’operazione.

Svolgimento :

Iniziare a giocare con l’Allegro Chirurgo è facilissimo, bastano pochi passaggi.

Separa le 12 parti anatomiche dalla cornice e mettile ognuna nell’apposito foro sul corpo del paziente.

Infine, mischia le 12 carte e posiziona il mazzo sul tavolo con il lato del valore verso l’alto.

Il dottore più giovane inizia per primo e a seguire in senso orario tutti gli altri.

La prima mossa è pescare una carta dal mazzo, la parte anatomica raffigurata sotto ad essa è quella da rimuovere dal corpo del povero paziente (l’elastico dell’ “Osso della caviglia collegato all’osso del ginocchio” viene messo nella sua buca ma non viene attaccato ai pioli, sarà cura del giocatore di turno metterlo al suo posto);

Facendo un bel respiro e con mano ferma, andiamo a rimuovere la parte indicata dalla carta con le apposite pinzette, ma attenzione, dobbiamo farlo senza toccare il corpo del nostro paziente!

Quando la pinzetta tocca la pelle del paziente (bordo metallico) il naso di Dario si illumina dal dolore e lo sentiamo brontolare con un ronzio, in questo modo abbiamo concluso il nostro turno, passiamo quindi la carta e le pinzette al prossimo dottore, il quale ritenta l’impresa da noi fallita.

Dopo che tutti i dottori hanno provato, se nessuno riesce nell’operazione la carta viene rimessa in fondo al mazzo e si ricomincia con una nuova carta.

Quando un’operazione viene terminata con successo, teniamo la carta e accumuliamo denaro.

Se tutte le parti anatomiche sono state asportate l’intervento è concluso. Il chirurgo con la somma più alta guadagnata vince.

Nel dettaglio

Il gioco  include due set di carte, “Dottore” e “Specialista”. Le carte Specialista vengono distribuite equamente ai giocatori all’inizio del gioco e tutte le carte extra vengono rimosse dal gioco. Le carte Dottore vengono mescolate per formare un mazzo e vengono poste a faccia in giù.

Nelle versioni americana e australiana, i giocatori, a turno, pescano la prima carta Dottore dal mazzo, offrendo un pagamento in contanti per la rimozione di un particolare oggetto. Il giocatore che ha il controllo utilizza un paio di pinzette (soprannominate “Electro Probe” nelle versioni precedenti), collegate alla tavola da un filo, per rimuovere il pezzo senza toccare i bordi metallici della cavità in cui poggia. La rimozione riuscita del pezzo assegna il valore mostrato sulla carta, mentre un fallimento consente al giocatore che possiede la carta specialista per quel disturbo (se presente) la possibilità di rimuoverla per un valore doppio. Se anche il titolare della carta Specialista fallisce, o se nessun giocatore la tiene in mano, la carta Dottore viene rimessa in fondo al mazzo. Le carte di entrambi i tipi vengono rimosse dal gioco man mano che vengono rimossi i pezzi corrispondenti ai disturbi elencati.

Un giocatore che pesca una particolare carta Dottore mentre ha in mano la corrispondente carta Specialista può deliberatamente fallire il primo tentativo per avere una seconda possibilità di raddoppiare il valore.

Se il giocatore di turno pesca una carta MEDICO di cui ha anche la carta SPECIALISTA ha una doppia possibilità per estrarre l’osso.

****PEZZI DA ESTRARRE****

Nome Forma del pezzo Note
Pomo d’Adamo Mela Fa riferimento al pomo d’Adamo sulla gola degli uomini.
Cuore Infranto Cuore spezzato Rappresenta la metafora del cuore rotto quando si è provati dalla tristezza o dal dolore
Caviglia Slogata Chiave Inglese Gioca sul doppio significato della parola “wrench” che in inglese significa sia “chiave inglese” che “slogare”
Farfalle nello Stomaco Farfalla Rappresenta la sensazione di eccitazione o nervosismo nello stomaco che si prova quando si è innamorati o emozionati
Costole di Ricambio Carré Giocano sul doppio significato di “spare ribs” che in inglese indica sia un taglio di carne che un piatto preparato con quel taglio
Acqua nel Ginocchio Secchio di acqua Rappresenta l’accumulo di fluido intorno al ginocchio che provoca gonfiore e dolore
Mal della Vedova Osso Riferimento al nervo ulnare chiamato colloquialmente “Funny bone” in inglese, che deriva dal gioco di parole con l’omero (humerus) che suona simile ad “umorista”. In italiano, la traduzione viene stravolta in “Mal della vedova” (dolore violento subito ma passeggero)
Strappo al Cavallo Cavallo Il termine “Charley Horse” in inglese è traducibile in “crampo”, ma in italiano viene reinventato aiutato dalla posizione
Crampo dello Scrittore Matita Il nome deriva dal disturbo muscolare che colpisce gli scrittori
Osso della caviglia collegato all’osso del ginocchio Elastico Il nome deriva da una canzone spirituale di nome “Dem Bones” che recita “The Ankle Bone Connected to the Knee Bone” in uno dei suoi versi
Osso del desiderio Forcula Il “Wish Bone” è un nome familiare per “Furcula”, un osso che si trova in alcuni volatili. Tradizionalmente, questo osso di pollo viene utilizzato in America da due persone per fare un gioco del tipo “esprimi un desiderio…” per poi spezzarlo assieme; chi rimane con la parte più lunga in mano vedrà avverarsi il desiderio
Cesta per il pane Pancarré La parola “breadbasket” è slang per indicare lo stomaco, e in italiano la traduzione rimane letterale
Brain Freeze Cono Gelato È stato aggiunto nel 2004 quando Milton Bradley ha dato ai fan la possibilità di votare per aggiungere un nuovo pezzo al gioco classico. Questa modifica non è mai arrivata in Italia nella versione classica. Il termine “Brain Freeze” in inglese si riferisce alla sensazione di “congelare il cervello”, un mal di testa che può venire dopo aver mangiato gelati e bevande ghiacciate troppo in fretta

.

ACCOGLIENZA

L’allegro chirurgo ha avuto una grande diffusione sia in Italia che in gran parte del mondo, e viene tuttora ripubblicato. Ne sono state realizzate anche varianti, come L’allegro chirurgo: di corsa in corsia, L’allegro chirurgo: il neurochirurgo, la versione da viaggio tascabile, vari

CURIOSITA
  • In una scena del film Robots il protagonista Rodney Coppe bottom aggiusta un robot togliendo dal suo interno dei pezzi, e durante l’intervento il naso del paziente si illumina.
  • Nel videoclip della canzone Knives Out dei Radiohead scritto e diretto da Michel Gondry l’attrice Emma de Caunes interpreta un personaggio che è collocato dentro una grande plancia del gioco e viene operata da un’equipe surreale che le asporta maldestramente vari pezzi; infatti ogni volta il suo viso si illumina di rosso.
CONCLUSIONI
  • Gioco unico nel suo genere
  • Divertente: Risate garantite tra i piccoli dottori
  • Istruttivo: Anche se in modo ironico, crea un primo approccio con l’anatomia umana e stimola la concentrazione
L’allegro chirurgo è un gioco leggendario; si stimano almeno 4 milioni di pezzi venduti, il marchio ha fatto guadagnare ad MB e HASBRO una cifra che si attesta sui 40 milioni di dollari.
Il gioco ha tutte le caratteristiche che si possono desiderare da un gioco per bambini: elementi 3D, effetto “wow”, un pizzico di fortuna con le carte e l’abilità nell’usare le pinzette.
È un evergreen e si spera che non venga troppo stravolto nel gameplay e nelle edizioni future , che in alcuni casi sfiorano il ridicolo e non solo!
Prendete per esempio la versione Di corsa in corsia: a mio avviso rende l’esperienza di gioco troppo vera. Porti i bambini in un luogo che tanto per bambini non è. Si perde la spensieratezza dei pezzi “particolari” da tirare via che al massimo posso far buzzare il naso di Sam; con “Di corsa in corsia” si sentono i rumori tipici di un ospedale VERO, il respiratore, l’elettrocardiogramma che nel caso in cui non si sia operato bene rilascia il tragico beep lungo… un po’ troppo per un gioco per bambini.

Un consiglio: cercate nei mercatini e su Ebay (si trovano a prezzi ridicoli) le copie “vetust” di questo gioco! Buttatevi sulla famosa edizione MB del 1985 e godetevi a cuor leggero questo piccolo grande gioco geniale!
Da riscoprire !
VERSIONI VARIE & SPIN OFF
LE DIVERSE VERSIONI, LICENZE E GLI SPIN OFF
Come per ogni prodotto di successo, il passaggio da MB ad HASBRO avvenuto nei primi del 2000 ha fatto sì che un gioco veloce, immediato e nel cuore di tutti dal lontano 1965 diventasse preda degli avvoltoi che cercano di spremere fino all’osso il brand, rendendolo quasi l’ombra di sé stesso con delle ridicole versioni.
Le diverse versioni con medesimo gameplay

1965: Prima versione esportata in tutto il mondo da Milton Bradley e pubblicata in Italia da Editrice giochi

1980: Prima edizione classica MB con il restyle della scatola (ora fotografica come si usava in quegli anni) e aggiornamento della grafica delle carte e delle banconote; Sam rimane invariato
1999: Edizione della MB refresh, viene rifatta la grafica più fumettosa sia della scatola che di Sam
2002: Nuova edizione HASBRO, rifatta la grafica con un nuovo Sam, rimpiazzate quasi tutte le parti ed inseriti nuovi oggetti
2008: L’ultima edizione disponibile in commercio, questa nuova edizione con differenti suoni a seconda della parte del corpo che si tocca rende il gioco più bambinesco e sfrutta l’effetto “humor” sui rumori particolari… ma non solo! Vi ricordate la difficoltà di alcune operazioni che rendevano il gioco così intrigante? Bene, scordatevele! Da questa edizione il tutto incredibilmente semplificato, con oggetti più semplici da prende e buche GIGANTI che ci si deve davvero sforzare a farlo suonare! Cosa succede?!? I bambini del 2000 sono diventati più impediti nei giochi di abilità?!? Il bello è che se ne vantano pure mettendo sulla scatola la frase: “Con sagome più spaziose e corpi estranei più facili da estrarre!”
Oltre alle versioni vi sono stati altri Spin Off:
2002: My first Operation, la versione “junior” più semplice con meno elementi e buchi più grossi.
2003:(Brain Surgery), in questa edizione cambia il gameplay. Sam non è più sdraiato ma è una testa cava in 3 dimensioni con dentro alcuni pezzi di gomma che rappresentano diversi oggetti. Si gira una carta raffigurante un oggetto e si hanno 15 secondi per mettere la mano dentro la testa e trovare, toccando i pezzi, quello esatto: se si esauriscono i 15 secondi o si tocca con la mano il bordo della testa il naso di Sam si illumina e si sentirà un buzz.

 

2005: Versione portatile, ironicamente questa versione è la più simile a quella del primissimo prototipo di John. In questa edizione “travel” sul corpo del buon Sam c’è un percorso in stile labirinto i cui bordi sono elettrificati, sotto il percorso c’è un gettone da trascinare lungo tutto il percorso senza toccare i bordi.
2007: Di corsa in corsia, forse l’edizione più interessante. Il gameplay è stato ritoccato per dare più varietà al gioco. Si possono affrontare fino a 4 prove diverse dove i giocatori, da 2 a 4, cooperano per tenere in vita il paziente. Tra le varie prove c’è una nella quale, mentre un giocatore cerca di togliere i pezzi da Sam, un altro controlla il battito cardiaco oppure pompa l’ossigeno
e tante altre che non sto a menzionare come quella sui cani
DUE PAROLE SULL’AUTORE

 L’INVENZIONE della sua vita fu quella di consentire a milioni di bambini, attraverso il gioco, di provare la tensione della sala operatoria. Oggi, 50 anni dopo quell’invenzione straordinaria, John Spinello il creatore di Operation, quello che in Italia viene chiamato l’Allegro chirurgo, a 77 anni non ha nemmeno i soldi per pagarsi una delicata operazione alla quale non può sottrarsi.

Spinello dopo gli studi di design all’università dell’Illinois, non appena inventato il gioco ne vendette i diritti per 500 dollari, convinto che quello sarebbe stato solo il primo di una vena inesauribile. Non fu così. John ha passato molti anni della sua esistenza a rimpiangere quella superficiale e spericolata decisione, che lo avrebbe reso ricco e ancora più famoso.

[Il gioco] era di metallo con fori e linee storte praticate nella parte superiore e veniva fornito con un’asta di metallo. I giocatori dovevano avere una mano ferma per inserire l’asta nelle aperture senza toccare i lati. Se la sonda toccava, un circuito verrebbe completato tra due piastre metalliche caricate in modo opposto e farebbe suonare un forte campanello.”

NEL MONDO dei creatori di giocattoli John rimane comunque una leggenda e i suoi amici quando hanno capito che era in difficoltà hanno subito lanciato una sottoscrizione sul sito ILoveOperation.com che ha già raccolto 15.000 dollari.

Ancora oggi al prezzo di 29 euro il kit del chirurgo viene prodotto e distribuito dalla Hasbro, che adesso gli ha abbinato anche una versione avanzata che si chiama ‘Allegro chirurgo di corsa in corsia’ che costa 41,90 euro dove si prova l’ebbrezza anche del pronto soccorso ma dei diritti a Spinello non andrà proprio nulla.

Tim Walsh e Peggy Brown hanno iniziato la raccolta dei fondi per l’inventore di Operation, spiegando a tutti i suoi ammiratori sparsi per il mondo, che contribuendo avrebbero aiutato un vero e proprio genio, che ha fatto divertire milioni e milioni di bambini. Sprovveduto dal punto di vista imprenditoriale, John Spinello non aveva infatti mai pensato di depositare i brevetti dei suoi giochi da tavolo, che a conti fatti gli avrebbero reso oltre 40 milioni di dollari.

ADESSO A FINE novembre per pagare i conti dei medici se il fondo non sarà sufficiente a coprire i costi, il simpatico inventore che per decenni ha sempre vissuto al di sopra delle proprie possibilità è pronto a mettere all’asta il suo prototipo di paziente a batteria, che può essere sezionato a punti, per togliersi tutti i debiti.

Sono legioni i bambini di tutto il mondo – oggi adulti affermati – che hanno provato a rimuovere parti del corpo umano dalla sua «scatola magica» senza far suonare l’allarme. Tom Walsh e Peggy Brown, due inventori come lui, nel loro appello globale chiedono in sostanza di mandare «almeno un dollaro di riconoscenza» allo squattrinato Spinello, in modo da pagare l’intervento e comprarsi un’assicurazione medica che copra i 25.000 dollari dell’intervento.

Un intervista molto interessante : https://www.dailymail.co.uk/news/article-2812755/Creator-board-game-Operation-just-500-invention-t-afford-operation.html


FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT