Home ReviewGame! TOUGH TURF ( 1989 – Sunsoft / Sega)

TOUGH TURF ( 1989 – Sunsoft / Sega)

( Arcade - 1989 - Sega /Sunsoft )

di LittlePellizza

Una giornata d’ordinaria follia

SCHEDA TECNICA

Tough Turf (タフターフ)

 

Piattaforma Arcade
Data di pubblicazione Japan: 1989
Genere Picchiaduro a scorrimento
Origine Giappone
Sviluppo SUNSOFT
Pubblicazione SUNSOFT / SEGA
Design Cho Musou
Modalità di gioco Giocatore singolo / Due giocatori
Seguito da
Specifiche arcade
CPU maincpu Motorola MC68000 @10 MHz, soundcpu Zilog Z80 @5 MHz, mcu Intel 8751 @8 MHz
Processore audio
mono Speaker, ym2151 YM2151 OPM @4 MHz, upd NEC uPD7759, netlist Netlist Sound Device
Schermo 320×224@60,054389 Hz, CRT 15kHz,quadro del gioco  (0,0)÷(320,224)quadro dello schermo  400×262pixel clock @6,2937 MHz
Risoluzione 320×224
STAFF

 

 
Sviluppato da SUNSOFT.

Director: Cho Musow
Programmatori: A.T., Hac.F., BG.Yama
Background Designer : Tomoko Nakayama
Sound programmer / music composer:Shinichi Seya
Grafici: Ame, Sp. Taka, Minokamo. Sakoh

LA SCHEDA PCB

COIN OP

Tough Turf (タフターフ) è un picchiaduro arcade 2D del 1989 sviluppato da Sunsoft e Sega. È stato pubblicato da Sega in Giappone e da Sunsoft of America in Nord America Questo gioco è essenzialmente un clone di Double Dragon con personaggi che sembrano usciti da un film d’azione della polizia di Hong Kong.

TRAMA

Un eroe in giacca e cravatta che vuol liberare la città da una banda di criminali punk e salvare la donzella di turno.

 

GAMEPLAY

Fino a due giocatori controllano due uomini che sembrano impiegati statatali e  che procedono attraverso magazzini e aree urbane picchiando i membri della banda punk , ma i nomi dei protagonisti non sono nominati e il gioco non ha una vera trama. La configurazione di controllo di Tough Turf è composta da due pulsanti di attacco (pugno e calcio), oltre a un pulsante di salto per combattere contro i nemici o superare ostacoli. Il giocatore ha accesso a un repertorio di tecniche premendo questi pulsanti singolarmente o in combinazione. Le armi sono  sulla falsariga di Double Dragon :  lunghi tubi di ferro, coltelli e bottiglie rotte. Tough Turf è un picchiaduro urbano a scorrimento laterale in 2D con otto livelli in totale, che conducono attraverso un magazzino, una fogna e una fabbrica, fino all’ultimo palazzo del cattivo. 

Come nella maggior parte degli altri picchiaduro, usare le armi ti dà un vantaggio gigantesco, in questo caso soprattutto perché sono abbondanti e non scompaiono quando le lasci cadere.

I nemici aggrediscono il giocatore a mani nude o armati di bottiglie rotte, tubi o mazze. Gli attacchi dei nemici possono essere bloccati. I contrattacchi includono salti, calci e mosse corpo a corpo. Lungo il percorso si possono raccogliere armi lasciate cadere dai nemici. Il gioco può essere giocato da solo o con un amico.

Il combattimento è saldamente basato sul modello Double Dragon , con pulsanti separati per pugni, calci e salti, la possibilità di raccogliere armi ma nessuna mossa speciale di emergenza dannosa per la salute. I controlli sono un poco goffi ma nulla che inficia la giocabilità. Il più grande fastidio è che devi premere jump e kick allo stesso tempo per eseguire un kick jump, il che sembra del tutto logico ma che sembra superato se confrontato alla  maggior parte dei picchiaduro che ti consente di premere kick in qualsiasi momento mentre sei in aria. È una piccola irritazione, tuttavia, e probabilmente è un gusto personale, e d’altra parte Tough Turf ha la gradita aggiunta di un comando “accovacciato”. 

L’ambientazione di Tough Turf è la solita distopia urbana popolata da teppisti violenti vestiti in post apocalittico  . È così che puoi dire che il nostro eroe è un bravo ragazzo: ha ancora le maniche , le ha appena rimboccate. 
Nel primo livello, c’è anche l’annuncio di un “The modem “appeso al muro, il che mi fa sentire vecchio mentre ricordo il concetto di acquisto di un modem dial-up. Molto raramente facevano pubblicità usando manifesti di donne dall’aspetto disinteressato incollati sui muri dei vicoli, badate bene. Forse sto leggendo male e in realtà è una pubblicità per una linea di sesso telefonico iper-specifica.

E così vai avanti, picchiando i punk fino a quando il livello finisce. Non ci sono boss di fine livello .

Il secondo livello , che si svolge nella fabbrica che produce fusti di petrolio. Sono tutti aperti, i coperchi sono fabbricati in un’altra fabbrica a diverse miglia lungo la strada. Non possono essere frantumati per rivelare polli cotti o lanciati contro i tuoi nemici, servono nient’altro che un palcoscenico rialzato su cui il nostro eroe deve combattere il già troppo familiare gruppo di scagnozzi. 

Il livello si conclude con una rissa contro alcuni teppisti più grandi della media davanti a una porta con scritto “fabbrica”, nel caso in cui non ti fosse chiaro che questo livello era ambientato in una fabbrica e non nel garage di qualcuno con un desiderio di possedere la più grande collezione di fusti di petrolio del mondo. Non puoi nemmeno varcare la porta: quando il livello finisce, il nostro eroe cade attraverso quella grata nel pavimento. Che presa in giro. Aspetta, cadendo attraverso una grata del pavimento… il prossimo passo sarà un livello di fogna, vero?

Le fogne spaziose e luminose sono parte integrante di qualsiasi città di videogiochi, fornendo rifugio tanto necessario a bande feroci, combattenti del crimine mutanti incompresi e progettisti di noiosi puzzle di flusso d’acqua basati su valvole! Queste particolari fognature sono realizzate in muratura,u n sacco di mattoni grigio-marroni.

Gli sviluppatori hanno cercato di ravvivare la fase fognaria con l’inclusione di questi rulli chiodati che devono essere saltati. Sfortunatamente le capacità di salto del nostro eroe sono… come posso dirlo educatamente? limitate. È una sacco di patate nel saltare, quindi superare questi rulli senza subire danni è arduo. 

A seguire finiamo in quel che sembra essere il distretto della fabbrica, perché le fogne portano direttamente in un’altra fabbrica, dove il nostro eroe viene picchiato da uno scarto del WWF con un tubo d’acciaio mentre il fratello meno fortunato di Duke Nukem guarda. Ha anche una tubo di metallo. Quasi tutti hanno una tubo di metallo.  L’altra arma in Tough Turf è una mazza chiodata, che è funzionalmente identica al tubo ma, sai, chiodata. La stragrande maggioranza di Tough TurfIl combattimento ruota attorno all’acquisizione e all’implementazione di queste armi, risultando in un gioco che ha più colpi di mazza di David Guetta ma non molto in termini di flessibilità o novità. È rigorosamente “prendi una tubo, usa il tubo ” con lo strano calcio lanciato quando pensi che il nemico sarà in grado di far oscillare l’arma prima che tu possa far oscillare la tua.

Altre fabbriche nella fase cinque, o qualunque cosa sia , i rottami vengono spostati da nastri trasportatori in pozze di metallo fuso. 

I nastri trasportatori aggiungono qualcosa di diverso all’esperienza di combattimento e, se ti senti particolarmente impertinente, puoi provare ad attirare i nemici verso la loro morte agonizzante in un crogiolo ribollente di acciaio liquido stando in piedi all’estremità del nastro trasportatore e facendoli cadere a terra . È un modo più efficace per uccidere un gran numero di criminali carichi di steroidi piuttosto che ramazzarele loro teste uno per uno.

Arrriviamo finalmente al palazzo , la fase finale del gioco. Nessuno dei personaggi del gioco è interessato né al lampadario non puo essere mandato in frantumi.

Ed ecco il Boss!. È solo il solito delinquente dell’anime post-apocalittico, tutto mohawk e braccialetti borchiati. Mi piace che il cattivo abbia preferito il relax allo stile scegliendo una comoda poltrona piuttosto che con l’ostentato trono d’oro. Governare le strade con il pugno di ferro è un lavoro estenuante, quindi è importante poter tornare a casa dopo una dura giornata di tirannia e rilassarsi, con le punte dei piedi che affondano nella pelliccia del tuo tappeto di pelle d’orso mentre le stelle e strisce,. L’unica cosa che manca è un fuoco scoppiettante. Invece, ha un ritratto gigante di Walter Matthau per tenerlo al caldo. Gli occhi del dipinto seguono il nostro eroe per la stanza, nel classico stile Scooby-Doo .

Può lanciare rulli appuntiti. Mi chiedevo perché fosse seduto lassù. Ciò dimostra che il piedistallo non è, come pensavo all’inizio, una versione enorme di quelle sedie gonfiabili che erano popolari alla fine degli anni Novanta, anche se penso che il cattivo sarebbe stato meglio tagliato dalla tradizionale botola. I rulli sono un bel cambiamento, ma sono troppo facili da evitare per qualsiasi vigilante con un minimo di abilità .

Colpo di scena! Lo sapevo maledettamente! La donna che hai salvato all’improvviso e senza preavviso si rivolge al nostro eroe, prendendolo a pugni in testa e scappando mentre lui la guarda a bocca aperta, comprensibilmente stordito. Super Mario non ha mai dovuto sopportare questo tipo di trattamento.

Pertanto, Tough Turf raggiunge la sua conclusione drammatica, poiché il giocatore deve combattere contro un avversario i cui obiettivi e motivazioni non vengono mai menzionati in un combattimento per il quale apparentemente non vale la pena discutere della posta in gioco. Che diavolo sta succedendo? Perché queste persone si picchiano a vicenda su un tetto? Questa signora aveva intenzione di vivere in quella gabbia per sempre?   L’ingabbiamento deve essere stato consensuale , se non si spiega
Alla fine, nessuno di questi misteri è stato risolto e il gioco è finito quando ho buttato giù questa donna dal tetto.

 


PROTAGONISTI

 

Se ti ricorda “UN GIORNO DI ORDINARIA FOLLIA” , non posso che darti ragione

 

 

BOSS ULTIMO LIVELLO

Mohawk

Un classico Boss post apocalittico alla KEn shiro che ti lancerà barili appuntiti prima di prenderti a mazzate di persona

Fatal Girl

Ignoto il motivo peer cui vuole randellarrti dopo che l’hai salvata.Le donne…misteri di questo universo.

 

 

CONCLUSIONE

Sunsoft ha creato un paio di giochi per la piattaforma arcade Sega System 16 e  non erano esattamente originali. Bay Route ( di cui ho parlato in precedenza)   è uno  sfacciato clone di Contra , anche se non era del tutto imbarazzante considerando che era una copia abbastanza decente. Tough Turf è simile al riguardo, in quanto è un picchiaduro ovviamente ispirato a Double Dragon , ma con alcune modifiche che lo rendono un gioco alquanto unico.

Questo perché Tough Turf si basa quasi interamente sull’utilizzo delle armi. In Double Dragon (e nella maggior parte dei picchiaduro), le armi assortite apparivano solo da alcuni nemici e scomparivano dopo che il giocatore veniva buttato a terra troppe volte o cambiava area. Non è il caso qui, dove quasi tutti i nemici maneggiano una tubo d’acciaio, una mazza chiodata o una bottiglia di birra rotta e non svaniscono mai dal campo di gioco. La chiave per vincere il gioco è ottenere un’arma il prima possibile, colpire i nemici prima che possano colpirti e riprenderla quando vieni preso a pugni.

La difficoltà è molto spietata. Il tuo poliziotto ha otto blocchi vita e una sola vita. Con solo un breve pezzo di salute ripristinata dopo aver completato una fase, c’è pochissimo spazio per gli errori, è richiesta quasi la perfezione.

La grafica non è ispirata, con i nemici privi di personalità e non particolarmente colorata. I personaggi principali erano probabilmente intesi come investigatori cinematografici stereotipati, completi di cravatte e maniche rimboccate, ma finiscono per sembrare impiegati scontenti. La musica, invece, è fantastica. Richiede una particolare ammirazione per il tipo di rock sgangherato della chitarra synth FM che ha caratterizzato molti giochi Sega nell’era a 16 bit, ma è dannatamente accattivante. È stato composto da Shinichi Seya, che è stato anche il programmatore del suono di molte colonne sonore NES Sunsoft, tra cui Gremlins 2 e Journey to Silius .

Trama insolita (mancanza di una) a parte, Tough Turf è un gioco molto semplice di cui penso che la maggior parte delle persone si annoierebbe molto rapidamente. Sfondi insipidi, nemici riutilizzati e combattimenti con una sola nota significano che c’è poco da consigliare anche ai fan dei picchiaduro a scorrimento, e la forte attenzione a colpire le cose con pali di metallo significa che non sembra nemmeno un gran picchiaduro… per niente. Un simulatore di piñata ( gioco  della pignatta ), forse. Detto questo, mi sono comunque divertito un po’, anche se non sono del tutto sicuro del perché: forse i miei standard stanno scivolando, o la mia età che avanza mi rende più incline alla nostalgia. 

CURIOSITA’
  • Sega ha rilasciato 590 diverse macchine nel nostro database con questo nome commerciale, a partire dal 1936.

  • Altre macchine prodotte da Sega durante il periodo di produzione di Tough Turf includono ESWAT Cyber ​​​​Police, Alex Kidd In The Enchanted Castle, Dynamite Dux, A.B. Poliziotto, Crack Down, Gain Ground, Galaxy Force, Altered Beast, Global Defense e Galaxy Force II. 

PLAY – TOUGH TURF – ONLINE!

 

 

PLAYRETRO.IT E’ SU FACEBOOK! 👾👀

Seguimi se ti va su Facebook! ⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT