Home PC/STEAM WOLFSTRIDE

WOLFSTRIDE

( Pc Steam - Gog )

di LittlePellizza

A passo di lupo con  Raw Fury

 

 

Data di rilascio 7 dice 2021 ( Pc Steam / Gog )
Sviluppatore
Editore Raw Fury
Genere  Azione, Avventura, Rpg
Lingua Inglese-Francese-Tedesco-ed altri 6 lingue ( no italiano )
Piattaforme PC STEAM – GOG
Sito Ufficiale https://wolfstridegame.com/

 

 

CARATTERISTICHE

Questo gioco potrebbe includere contenuti non adatti a tutte le età : Violenza frequente o sangue, Contenuti per adulti

Wolfstride è un gioco di ruolo su tre ex compagni di malefatte giunti a un punto di svolta nelle loro vite. Quando ereditano un mecha da discarica chiamato Cowboy, si riuniscono per partecipare alla competizione di mecha più popolare del pianeta: l’Ultimate Golden God Tournament.

Ciascun membro della squadra offre il suo contributo insostituibile per superare in astuzia i migliori contendenti mecha di tutto il mondo. Tra il meccanico-cane Duque, il pilota di mecha Knife Leopard e il tuttofare Dominic Shade, la ciurma sa occuparsi praticamente di tutto…

Finché la loro semplice missione di fare soldi non si trasforma in un’esplorazione profonda e meticolosa della complessità delle loro vite, delle scelte oscure del loro passato e del loro inevitabile destino.

  • THE HANGAR

L’hangar è il regno di Duque. Riparare i danni tra una battaglia e l’altra è solo l’inizio. Scambia componenti, installa potenziamenti e aggiungi nuove armi per migliorare Cowboy e perfezionare l’armamento custom su misura per battere il prossimo avversario.

  • RAIN CITY

Vesti i panni dell’ex Yakuza esiliato Dominic Shade per esplorare ogni bizzarro angolo di Rain City. Incontrerai una manciata di negozi con un caleidoscopio di personaggi, ognuno dei quali contribuisce al tuo viaggio con un gesto di sostegno, un lavoretto da affidarti o una frecciatina.

THE ARENA

Entra nell’arena per affrontare scontri uno contro uno a bordo di robot giganti. Il sistema di combattimento a turni premia la preparazione e la strategia. Muoviti con accortezza per portarti nella posizione ideale per attaccare e mantenere sbilanciato il nemico. Sferra attacchi mirati per logorare l’avversario o mettiti sulla difensiva quando la situazione inizia a scottare troppo.

 

 

STORIA

WHAT’S UP, PEOPLE TRASH?

Fatti contagiare in questo gioco di ruolo per adulti immaturi con protagonisti un trio di piantagrane che si fanno strada faticosamente attraverso un gigantesco torneo di mecha. Ripara e migliora l’attrezzatura tradizionale della squadra, fai lavori saltuari per pagare i conti e combatti contro il meglio del meglio scappando dalle scelte spiacevoli del passato.

Cioè… fino a quando la loro semplice missione di fare soldi non si dispiega in un’esplorazione profonda e a lenta delle loro vite complesse, delle scelte oscure del loro passato e del loro inevitabile destino.

 

 

PROTAGONISTI

Duque : Il cane-meccanico antropomorfo che aiuta a riparare il mech Cowboy. Gli piace la birra e il buon cibo. Inizialmente voleva solo vendere il Cowboy per soldi invece di combattere con esso. Indossa un cappello con la scritta “Wolf” in alto.

Knife Leopard : Il pilota sopra le righe del Cowboy. È accomodante e molto amichevole. Ha i capelli lunghi, indossa un cappello e nessuna maglietta. Si allena su un tapis roulant acquistato in un minimarket.

ZZ Zowie : Il proprietario del “Crapyard” la cui “S” sul cartello è stata erosa o cancellata in qualche modo, quindi ora è il “Crapyard” (il menu della mappa lo elenca persino come “Crapyard”). Non va molto d’accordo con Bounty Hog. Aiuta immensamente il team con la sua conoscenza dei mecha e li aiuta a risolverli a pagamento. Adora i gatti e si prende cura di diversi al “Crapyard”.

Bounty Hog : proprietario della discarica che inizialmente ha unito i combattimenti tra mecha a Cowboy e altri potenziali combattenti mecha. Possiede una capra di nome Barbara.

Nebraska: una misteriosa ragazza del passato di Dominic Shade. Si presenta all’Hangar dal nulla diversi giorni dopo l’inizio del gioco.

Joy: Barista al Midnite Rider, un bar nel centro della città.

Peepoo: È una specie di robot coach. Dirà alcune informazioni sui tuoi avversari e altre conoscenze sui mecha. Rimane nell’hangar di Knife Leopard che lo chiama Marlene. Non gli piace che il suo nome venga abbreviato in variazioni volgari.

Calla : lavora come cassiera presso il minimarket Rambler and Gambler (R&G). Si è appena trasferita a Rain City.

GAMEPLAY

Wolfstride è un gioco di ruolo con protagonisti 3 ex criminali che sono ad  un punto di svolta nelle loro vite quando ereditano un mecha malandato chiamato Cowboy; si riuniscono per partecipare alla competizione di mecha più elitaria del pianeta: l’Ultimate Golden God Tournament.

Ogni membro della squadra offre la propria esperienza unica mentre ci si prepara a superare in astuzia i migliori avversari mecha di tutto il mondo. Tra il Dog-mechanic Duque, mecha pilot Knife Leopard, and jack-of-all-trades Dominic Shade, l’equipaggio principale è al completo

Il gruppo di personaggi attorno cui ruotano le vicende di Wolfstride è composto da Dominic Shade, il protagonista ex-yakuza e tuttofare della banda, Duque “Wizard”, cane antropomorfo che si occupa della riparazione di componenti meccanici e Knife “Pineapples” Leopard, pilota “happy-go-lucky” di mech. I tre si ritrovano a ereditare un gigantesco robot denominato “Cowboy” da un ex compagno ormai passato a miglior vita, il misterioso GW. Cercheranno dunque di sbarcare il lunario combattendo nelle popolari gare dell’UGGT, l’Ultimate Golden God Tournament, dove i piloti di mech si sfidano l’un l’altro per ascendere alla prima posizione.

Wolfstride inizia con te che vieni picchiato in un bagno. È una storia di sventura in una regione alquanto futuristica, in cui fai parte di una banda di perdenti che cercano di farsi strada nella vita, impegnandosi in combattimenti tra mecha. Nei panni del pietoso imprenditore Shade, devi metterti al lavoro in diverse attività e missioni che generano denaro, che utilizzerai nelle riparazioni del tuo mecha, in modo che il tuo amico Knife Leopard possa classificarsi come pilota professionista. Sì, è il suo nome.  

Certo, all’inizio del gioco non sei nessuno e possiedi a malapena soldi, ma dopo aver incrociato la strada con il misterioso ZZZowie, che ha interesse a sponsorizzare le tue attività di sparring, accedi a minigiochi che ti aiutano a guadagnare qualcosa dollari, di solito facili da completare e senza alcun tipo di limite di tempo. Anche se questo può sembrare un po’ troppo delicato per il giocatore, subirai gravi ferite in battaglia e riparare il mecha richiederà un flusso costante di denaro (quindi non essere economico e coltiva il più possibile).

C’È COSÌ TANTO DA VEDERE

Il primo combattimento funge da tutorial e terminerà a un punto prestabilito. Tuttavia, mentre continui a progredire e ad affrontare sempre più avversari, vieni introdotto al combattimento d’azione a turni con griglie di movimento, abilità che possono operare a diversi livelli di distanza e abilità difensive che puoi sfruttare per proteggerti. Dovrai anche imparare a intraprendere azioni più prudenti nel tuo turno, o ricaricare per sparare con le tue pistole. In tutta onestà, non vedevo un sistema di combattimento divertente come questo in un gioco di ruolo da molto tempo. Non solo, ma rappresenta anche una sfida in termini di pianificazione e posizionamento nell’arena mentre ci si abitua. È profondo.

Poco dopo l’inizio del gioco, è chiaro quale sia il tono della storia. Con sequenze d’azione accompagnate da frequenti gag e situazioni esilaranti che coinvolgono Shade, Knife Leopard o il lamentoso e scontroso meccanico di cani Duque, il gioco ha un livello di cinismo nella sua narrativa che emula personaggi del calibro di Cowboy Bebop e le disgrazie del vita da pirata spaziale con la frequenza di commenti a bocca aperta che farebbero arrossire un episodio di South Park. 

ENTRA NEL MECH

Le scelte di dialogo sono, per lo meno, di natura sarcastica o addirittura aggressive, e mentre l’uso eccessivo di insulti e il comportamento meschino generale del cast principale possono sembrare forzati nelle prime scene, il tono del gioco inizia rapidamente a sviluppare una personalità e fascino a cui non assisti spesso nei giochi di ruolo. Le interazioni tra i personaggi, accompagnate da un impressionante cast di doppiatori, aiutano molto a far emergere le diverse personalità dei personaggi che ti circondano, rendendoli molto più tollerabili nel tempo e talvolta anche adorabili.

Tutto sommato, Wolfstride dimostra quanto può essere fantastico un gioco quando i personaggi sono pieni di personalità e riesce anche a presentare un sistema di combattimento divertente e stimolante, senza perdere la semplicità. I suoi personaggi sono un gruppo di adorabili, umili criminali che si comportano in modo un po’ senza scopo per tutta la vita, fallendo verso l’alto più che progredire, e forse, sotto tutta quella spazzatura puoi trovare persone davvero simpatiche con menti complesse e vite ancora più complicate. Ma ovviamente Wolfstride è, prima di tutto, un gioco in cui i mecha si demoliscono a vicenda, e il gioco non te lo fa mai dimenticare.

Proseguendo nel gioco, sbloccherete negozi e pezzi che miglioreranno le prestazioni del mech, acquisendo abilità difensive, di attacco e di recupero anche sconfiggendo gli avversari. La possibilità di personalizzare l’approccio (non l’estetica, però, che resterà sempre la stessa) di Cowboy, che può essere quindi basato sul prendere a pugni metallici il mech avversario dalla distanza ravvicinata o sparare dall’altro lato del ring in tutta sicurezza, è un buon modo per offrire un minimo di varietà e aspetto tattico nelle battaglie.

I mech sono composti da quattro pezzi: testa, braccia e torso, ognuno con una propria barra di energia ed eventuale armatura. Per concludere la battaglia il più velocemente possibile bisogna puntare al cockpit, che si trova sul torso, portando a 0 gli HP della zona si vince (o si perde) la battaglia. Tuttavia, scegliere altre parti del robot non è un’operazione del tutto inutile poiché eliminando la testa si impedisce all’avversario di poter scegliere il bersaglio durante l’attacco ed eliminando le braccia si prevengono i loro attacchi.

Naturalmente, un sistema del genere porterebbe a decidere la sorti della battaglia spesso troppo velocemente, per questo i mech possono fare affidamento su un’altra risorsa, le nano macchine. Durante la battaglia avrete una barra laterale che, caricandosi, vi darà accesso ad abilità extra che permettono di recuperare HP o rigenerare un componente distrutto dall’avversario.

Una barra centrale indica la posizione dei due robot sul ring, nell’angolo destro il vostro Cowboy e in quello sinistro l’avversario, durante un turno potrete spostarvi di tante caselle quanti sono i vostri MP, ovvero Movement Points, ed eseguire azioni diverse in base ai vostri AP.

STILE ORIENTALE

Fin dalle prima battute di gioco è chiara l’ispirazione all’animazione giapponese, con spunti per il character design provenienti per esempio da Tengen Toppa Gurren Laggan (qualcuno ha detto Kamina?), ma anche da molte altre perle del genere, come Cowboy Bebop da cui mutua spesso la battaglia interiore del protagonista Dominic Shade, Redline di Takeshi Koike e persino Ashita no Joe (Rocky Joe per gli italiani). L’influenza nipponica è talmente radicata nel gioco e riscontrabile in molte sottigliezze che si rivela quasi impossibile carpire ogni riferimento, come quelli ai film di Akira Kurosawa che vengono a più riprese citati, tutti elementi che hanno funto da collante per più di una generazione e che oggi trovano piena espressione in produzioni ben lontane dal territorio giapponese.

La scelta di optare per il bianco e nero ci permette di vivere il titolo proprio come se fosse un vecchio film o un manga, con spettacolari illustrazioni per ogni personaggio del gioco, realizzate dai fratelli Ota e Paulo Imon. La decisione però arriva anche in seguito alla condizione di discromatopsia dei due, un difetto della vista che non permette di percepire alcuni colori, pertanto il bianco e nero è stato selezionato per offrire un’esperienza quanto più vicina alla loro stessa percezione

Wolfstride utilizza l’onomatopea giapponese come quella nelle serie manga tradizionali. Fondamentalmente sono effetti sonori scritti. Non sono tradotti nel gioco, ma non lo sono nemmeno la maggior parte degli scritti sugli edifici e simili che utilizzano diverse lingue orientali. Qui ドコッ è giapponese che significa “Ker-Pow”. Un altro comunemente usato nelle battaglie è ヒュン che significa “whoosh” in giapponese.

63 GIORNI ..SE TI BASTANO

Wolfstride si svolge nell’arco di 63 giorni, durante ognuno di questi sarete chiamati a esplorare la cittadina di periferia Rain City con Dominic Shade, spostandovi tra il bar Midnite Rider, il (S)Crapyard, dove si dice viva una misteriosa strega e altre location amene dove i personaggi vi chiederanno di aiutarli per risolvere alcune beghe, naturalmente dietro compenso che vi servirà per racimolare denaro a sufficienza per potenziare il mech con cui Knife dovrà lanciarsi in battaglia.

63 giorni sono tanti e di tanto in tanto la ripetitività nell’attraversare le stesse aree ancora e ancora e ancora si fa sentire, tuttavia il titolo offre qualche minigioco divertente e ben realizzato per spezzare questa monotonia. I personaggi con cui potete interagire in giro per la città a cadenza quotidiana sono una manciata, non più di una decina, quindi riuscirete a velocizzare il processo senza annoiarvi eccessivamente. Un modo interessante per rendere il tutto più immediato sarebbe stato posizionare un piccolo indicatore sulla mappa, alla selezione dell’area, per informare il giocatore della presenza di nuove attività in quella zona, una piccola miglioria che non guasterebbe.

MINIGIOCHI

Sono presenti diversi mini giochi tra cui consegnare pacchi in bicicletta .Parlando con ZZ Zowie nel “Crapyard”, puoi giocare al tuo primo minigioco in cui provi a consegnare quanti più pacchi possibile con la tua bicicletta. Puoi accelerare, precipitare e saltare molti ostacoli come coni stradali e cassonetti. Fai attenzione alle frecce sulla strada di conseguenza in quanto possono rallentarti o accelerarti. La ricompensa per il completamento di consegne anche parziali è RD. È gratuito e puoi giocare quanto vuoi.

PRENDITI CURA DEL TUO MECHA E LUI SI PRENDERÀ CURA DI TE

Non sarai in grado di aggiornare parti o cambiarle per i primi giorni di gioco, ma dovrai comunque riparare la salute di ogni componente indipendentemente dal fatto che tu vinca o perda riparandoli nell’hangar. Devi andare su ciascuna parte una alla volta e tenere premuto un pulsante per reintegrare la salute come mostrato di seguito. Farlo costa denaro.

Le battaglie con i mecha sono a turni in cui provi a esaurire gli HP dell’altra parte. Puoi concentrarti su altre aree come la testa e il braccio sinistro e destro, ma la vittoria si verifica quando l’area del torace è esaurita di HP. Wolfstride mostra un mecha alla volta anche se puoi visualizzare lo stato dell’altro combattente premendo il pulsante indicato sopra la testa del tuo avversario. Permettetemi di analizzare alcune delle basi del combattimento in Wolfstride :

Attacco : qui è dove scegli un’abilità con cui attaccare. Gli AP elencati in alto a destra indicano Punti Azione e attacchi diversi richiedono importi diversi. Consentendo abbastanza AP, puoi attaccare più volte per turno. A volte gli attacchi richiedono anche munizioni.

Movimento : Il movimento viene eseguito da una tessera quadrata alla volta. Alcune tessere quadrate ti danno un bonus di attacco come mostrato sopra. Il movimento costa un MP o un punto movimento. Spingere il tuo avversario costa 2 MP. Questo è utile quando vuoi metterli all’angolo o allontanarli da una casella bonus di attacco.

Difendi: richiede AP e vengono applicati al giocatore. Alcune abilità di difesa sono in grado di rifornire le munizioni.

Fine turno: termina il tuo turno mentre ricarichi AP e MP.

Munizioni: necessarie per alcuni attacchi. Il numero di munizioni che il giocatore ha indicato sotto la barra MP nella schermata sopra.

Barra NFG : questa è la barra all’estrema destra con il simbolo dell’ingranaggio e una chiave inglese. Si riempie di una certa quantità ogni turno. Quando è completamente piena, puoi utilizzare una carica NFG. Puoi risparmiare fino a tre addebiti. Una carica ti consente di utilizzare le abilità di riparazione che ti consentono di curare il tuo mecha.

Mettere all’angolo il tuo avversario contro il muro ti dà un vantaggio, quindi cerca di farlo quando possibile. Pensa un po’ come Sumo. Vincere le battaglie dà RD e puoi imparare nuove abilità.

COMMENTO

L’introduzione del gioco è fantastica cosi come chara design.

Wolfstride è un fantastico romanzo visivo con elementi di gioco interattivi. Anche se il gioco si propone come un gioco di ruolo con pilota di mech, trascorrerai il 90% del tuo tempo a Wolfstride seguendo la storia piuttosto che pilotando mech. Non preoccuparti; ogni personaggio è doppiato in modo fenomenale (inglese) e non passerai il tempo a leggere una montagna di testi.  Ho passato la maggior parte delle mie ore iniziali chiedendo quando sarebbero avvenuti i combattimenti.

Wolfstride è un gioco di ruolo visivo, comico e monocromatico che è stato sicuramente influenzato dagli anime classici prodotti da società di animazione giapponesi come Gainax e Sunrise. Il filtro in bianco e nero che ha si presenta quasi come se volesse avere una presentazione grintosa che secondo me fa un buon lavoro. Per quanto riguarda il gameplay, trascorri più tempo a prepararti per le battaglie rispetto alle battaglie stesse, quindi pensalo come allenarti per un incontro di boxe, ma invece è un torneo di mecha. Le vere battaglie con i mecha sono piuttosto divertenti, anche quando sei sopraffatto o quando durano un po’. Ci sono minigiochi qua e là con molti posti da esplorare. Il mondo ha un mix di influenze occidentali e orientali che compongono Rain City. Potrebbero esserci meno ritorni indietro, ma almeno lo schermo dell’overworld lo riduce un po’.

.

 

 

SONO SU FACEBOOK!

Seguimi se ti va su Facebook! ⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝

 

 

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT