PLAYRETRO.IT

Never Surrenda To the Future!

Home Delirio
Ogni versione dei Klingon in Star Trek

Ogni serie propone un aspetto proprio di questa razza!

Ogni versione dei Klingon in Star Trek

Ogni serie propone un aspetto proprio di questa razza!

di LittlePellizza
A+A-
Reset
Ogni versione dei Klingon in Star Trek

Ogni serie propone un aspetto proprio di questa razza!

Nessun alieno di Star Trek ha subito tanti cambiamenti come i Klingon, ed ecco tutte le varianti presenti nel franchise. Sebbene fossero i cattivi principali di Star Trek: The Original Series , non è stato fino ai film che hanno adottato l’aspetto iconico che continua a definirli fino ad oggi. Il passaggio dalla fronte piatta alle creste craniche e ai capelli lunghi ha ispirato vari scrittori nel corso degli anni a provare a quadrare l’incoerenza nel canone, il che ha solo complicato ulteriormente le cose.

Dato che la Federazione è un crogiolo intergalattico di culture, non sorprende che i Klingon si accoppino con partner esterni alla loro specie. Ci sono state diverse variazioni interspecie di Klingon, in particolare Star Trek: il tenente B’Elanna Torres (Roxann Dawson) della Voyager, figlia di un padre umano e madre Klingon. Gli esperimenti genetici hanno anche creato alcune affascinanti variazioni sul DNA dei Klingon, rendendoli una delle specie più diverse di Star Trek . Ecco ogni tipo di Klingon apparso finora in Star Trek .

THE ORIGINAL SERIE –   KLINGON

I Klingon sono apparsi per la prima volta in Star Trek: The Original Series stagione 1, episodio 26, “Missione di misericordia”. L’attore John Collicos, che ha interpretato Kor nell’episodio, è stato il primo TOS Klingon, ed è in gran parte responsabile del loro aspetto e della rappresentazione di loro come conquistatori. Collicos si è ispirato a Gengis Khan, che ha reso i Klingon un nemico più universale rispetto agli analoghi comunisti a cui erano originariamente destinati. È chiaro vedere l’influenza di Khan sull’aspetto di Collicos e sui futuri ritratti. I lunghi baffi e la mente militare calcolatrice che era smentita da una tendenza alla ferocia è ciò che ha definito ciascuno dei principali 3 TOS Klingon .

THE NEXT GENERATION – KLINGON

I Klingon hanno ottenuto un aggiornamento significativo per Star Trek: The Motion Picture del 1979 , che ha mantenuto i peli del viso ma ha dato loro capelli più lunghi, un’armatura da guerriero più identificabile e le creste sulla fronte che sarebbero diventate il loro marchio di fabbrica. Infine, è stato Star Trek: The Next Generation a lucidare questo look e creare la versione iconica che dura fino ad oggi. Piuttosto che le strane protuberanze e grumi che sono stati visti sui Klingon in Motion Picture , c’erano delle vere e proprie creste sui Klingon di TNG . Il fatto che il tenente Worf (Michael Dorn) fosse un Klingon ha permesso a Star Trek di esplorare la società interna dell’Impero Klingon in modi che non aveva mai fatto prima.

STAR TREK ENTERPRISE – POTENZIAMENTI KLINGON

“Broken Bow” ha rivelato che la primissima missione per l’Enterprise NX-01 era quella di riportare un guerriero Klingon in stile TNG ferito su Q’onoS. In Star Trek: Enterprise stagione 4, lo spettacolo ha tentato di spiegare la disparità di fronte tra TOS e TNG Klingon. La risposta è stata una mutazione genetica causata da esperimenti con la creazione di potenziamenti, come quelli creati dal Dr. Arik Soong (Brent Spiner) . La mutazione ha portato a più Klingon umanoidi, cancellando le loro creste frontali e cambiando le loro personalità per essere più in linea con le versioni TOS originali. Fu trovata una cura e i Klingon dalla testa liscia continuarono a servire l’Impero nel XXIII secolo.

STAR TREK INTO THE  DARKNESS  – KLINGON

I Klingon in Star Trek Into Darkness avevano teste calve, creste craniche trafitte e indossavano anche un diverso stile di armatura. I Kelvin Klingon indossavano elmi, il che sembrava superfluo data la presunta robustezza delle fronti Klingon. L’altra differenza era che i Klingon nella linea temporale di Kelvin sembravano più riservati e misteriosi, come i Romulani nel classico episodio TOS “Balance of Terror”. La loro natura segreta significava che la guerra con i Klingon non aveva ancora avuto luogo nella Kelvin Timeline, mentre nella Prime Timeline, la guerra aveva avuto luogo anni prima, come rappresentato in Star Trek: Discovery .

STAR TREK DISCOVERY – KLINGON

La controversa riprogettazione Klingon ha messo in ombra i molti aspetti positivi di Star Trek: Discovery stagione 1 . Anche se hanno mantenuto le creste craniche e l’armatura del guerriero, sono stati privati ​​dei loro peli sul viso in stile TOS e dei capelli lunghi in stile TNG . Queste differenze potrebbero essere state spiegate dal cattivo di Discovery T’Kuvma (Chris Obi) che desiderava tornare a uno stile di vita più tradizionalista. Sebbene ciò spiegasse il comportamento più brutale, non spiegava l’aspetto sostanzialmente diverso. La controversia sui Klingon ha significato che i classici alieni di Star Trek sono stati in gran parte assenti dagli spettacoli live-action, fino al ritorno di Worf in Star Trek: Picard eEpisodio Klingon di Star Trek: Strange New Worlds nella seconda stagione.

Insomma un vero schifo come tutta la serie

DS9 – KLINGON ALBINI

In Star Trek: Deep Space Nine stagione 2, episodio 19, “Blood Oath”, tre guerrieri Klingon TOS si sono uniti al tenente Jadzia Dax (Terry Farrell) per una missione di vendetta. Jadzia stava adempiendo a un giuramento di sangue tra l’ex ospite del simbionte Dax Curzon e Kor, Kang e Koloth per cercare vendetta contro l’Albino (Bill Bolender). Sebbene in apparenza Klingon, il cattivo dalla pelle chiara con i capelli bianchi era nettamente diverso dagli altri membri della sua specie, il che forse spiegava il suo status di fuggitivo dalla giustizia Klingon e il suo odio per la specie. È interessante notare che la sceneggiatura di “Blood Oath” non descriveva l’Albino come un Klingon, descrivendolo solo come ” un umanoide completamente bianco “.

Star Trek: Discovery apparentemente ha confermato lo status di Klingon dell’Albino introducendo altre due varianti albine nelle stagioni 1 e 2. Voq (Shazad Latif) è stato ostracizzato dalla società Klingon per il suo albinismo, ma alla fine è salito alla ribalta dimostrando il suo valore a T’Kuvma e giurando di difendere la sua eredità. Nella stagione 2 di Discovery , il capitano Christopher Pike (Anson Mount) ha incontrato Tenavik (Kenneth Mitchell), che era il figlio di Voq, ed è cresciuto sul pianeta Boreth. Grazie ai cristalli del tempo sul pianeta, Tenavik era diventato rapidamente un adulto e aveva negoziato con Pike per l’uso del minerale a carica temporale.

STRA TREK MOVIE – KLIGNON CALVO

Prima dei calvi Klingon di Star Trek: Discovery , Star Trek VI: Rotta verso l’ignoto aveva già presentato il generale Chang (Christopher Plummer). Tuttavia, la calvizie di Chang era un’eccezione, piuttosto che la regola stabilita per Discovery . Il motivo della calvizie di Chang era puramente una richiesta dell’attore Christopher Plummer, che ha chiesto di avere il minor trucco Klingon possibile. Plummer ha esaudito il suo desiderio: le creste di Kang sono meno pronunciate, i suoi baffi sono tagliati più ordinatamente e i capelli fluenti di un guerriero Klingon sono tagliati dalla sua testa.

STAR TREK VOYAGE – KLINGON IBRIDO UMANO

Oltre a B’Elanna Torres di Star Trek: Voyager , ci sono altri notevoli ibridi Klingon/umani nel canone di Star Trek La figlia di B’Elanna, Miral Paris, è per un quarto Klingon, mentre il figlio di Worf, Alexander Rozhenko, era per un quarto umano. La madre di Alexander era K’Ehleyr (Suzie Plakson), figlia di una madre umana e padre Klingon, che ha lottato per provenire da due culture molto diverse. Non sorprende, quindi, che abbia trovato un’anima gemella in Worf, un Klingon cresciuto dai suoi genitori umani adottivi Sergey ed Helena.

DS9 – KLINGON IBRIDO TRILL

Nell’episodio “Children of Time” di Star Trek: Deep Space Nine , l’equipaggio della USS Defiant scopre un pianeta abitato dai propri discendenti. La civiltà è stata il risultato di un incidente temporale che ha lasciato l’equipaggio della Defiant abbandonato 200 anni nel passato. Tra i discendenti c’è Brota, un ibrido Klingon/Trill discendente da Worf e Dax, che decise di vivere la vita come Klingon, con i Figli di Mogh. Quando la Defiant ha evitato l’incidente, la linea temporale è stata cancellata, insieme ai discendenti dell’equipaggio.

DS9 – KLINGON IBRIDO ROMULANO

In “Birthright”, Worf ha scoperto una colonia isolata su Carray IV, dove Klingon e Romulani vivevano pacificamente insieme. Il concetto ha inorridito Worf, che è stato costretto a confrontarsi con il suo pregiudizio anti-romulano quando è stato attratto da Ba’el (Jennifer Gatti), una donna metà Klingon e metà Romulana che viveva nell’ex campo di prigionia. Ba’el era la figlia di un padre Romulano, Tokath (Alan Scarfe) e di una madre Klingon, Gi’ral (Cristine Rose). L’arrivo di Worf su Carraya IV rischiò di rivelare la verità sulla colonia ai più ampi imperi Romulano e Klingon, ma nonostante il suo disgusto, accettò di mantenere segreta la sua posizione, garantendo la sicurezza di Ba’el e dei suoi compagni coloni.

STAR TRKE NEXT  GENERATION – KLINGON IBRIDO BETAZOIDE UMANO

Nell’episodio “Parallels” di Star Trek: The Next Generation , Worf si ritrovò a spostarsi attraverso realtà alternative. In uno di questi universi paralleli Worf scoprì di essere sposato con il consigliere Deanna Troi (Marina Sirtis) e di avere un figlio e una figlia, Eric-Christopher e Shannara. In quanto figli di Worf e Troi, erano essenzialmente ibridi di Klingon, Betazoid e DNA umano. La sequenza temporale alla fine è stata interrotta, così come la storia d’amore di TNG di Worf e Troi , il che significa che i due bambini non sono mai nati.

DS9  – SQUADRA KLINGON SPIA

In Star Trek: Deep Space Nine stagione 5, episodio 1, “Apocalypse Rising”, la Flotta Stellare ha inviato una squadra di infiltrazione nell’Impero Klingon. Ciò ha richiesto che il capitano Benjamin Sisko (Avery Brooks), il capo Miles O’Brien (Colm Meaney) e l’agente Odo (Rene Auberjonois) venissero modificati chirurgicamente per assomigliare ai Klingon. Il processo sembrava notevolmente meno doloroso del processo opposto condotto da Voq per assumere l’identità del tenente umano Ash Tyler (Shazad Latif) in Star Trek: Discovery . È chiaro dall’estenuante prova di Voq che, almeno per i Klingon, le modifiche chirurgiche nel 23° secolo di Star Trek erano ancora agli inizi.


Questo e’ tutto! Che ne pensate?

FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT
INDICE CONTENUTI ▲