PLAYRETRO.IT

Never Surrenda To the Future!

Home ūüéģ Gamez ! Dipendente Konami arrestato per presunto tentativo di uccidere il suo ex capo

Dipendente Konami arrestato per presunto tentativo di uccidere il suo ex capo

di LittlePellizza
A+A-
Reset

Dipendente Konami arrestato per presunto tentativo di uccidere il suo ex capo

Secondo quanto riferito, l’uomo ha colpito il suo capo alla testa con un estintore con “l’intenzione di ucciderlo

Un ex dipendente di Konami √® stato arrestato questa settimana per aver presumibilmente tentato di uccidere il suo capo colpendolo alla testa con un estintore in ufficio, ha riferito Livedoor .

Secondo un articolo del sito di notizie giapponese Livedoor , tradotto da Siliconera , il sospettato √® un uomo di 41 anni che faceva parte della stessa squadra del suo capo di 48 anni. (I nomi delle persone non sono ancora stati rilasciati.) I due avevano una relazione subordinata-capo, anche se il subordinato ha detto di essere stato sottoposto a molestie di potere da parte del capo, che lo ha portato a tentare di uccidere il suo capo. La molestia di potere, come suggerisce il nome, √® una forma di bullismo sul posto di lavoro in cui qualcuno in una posizione di potere dominante usa la propria influenza e il proprio status per illuminare, molestare e manipolare i dipendenti di rango inferiore. Ci√≤ apparentemente ha portato il sospetto ad afferrare un estintore e a colpire il suo capo alla testa da dietro quando i due erano in ufficio.

Non √® chiaro come sia avvenuta l’interazione. Tuttavia, √® stato riferito che il sospetto √® stato bloccato dai colleghi in ufficio dopo l’alterco e arrestato sul posto. Il sospetto √® stato interrogato dalla polizia, alla quale ha spiegato le sue motivazioni.

“Sono stato molestato e l’ho colpito con l’intenzione di ucciderlo”, avrebbe detto il sospetto al dipartimento di polizia metropolitana, secondo Livedoor . Si dice che sia accusato di tentato omicidio per la situazione.

Il sospetto ha anche detto agli investigatori di essere andato al dipartimento delle risorse umane dell’azienda per denunciare le molestie di potere che stava subendo. Konami, tuttavia, avrebbe detto all’ex dipendente che in quel momento non si stavano verificando molestie di questo tipo. Il problema √® stato quindi apparentemente risolto nell’agosto 2020, con il sospetto semplicemente trasferito a un’altra squadra.

Nel frattempo, il boss √® sopravvissuto all’aggressione, anche se secondo quanto riferito rimarr√† in ospedale per circa una settimana per essere curato per un trauma cranico.


FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

ūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚūüĒĚ

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT