PLAYRETRO.IT

Never Surrenda To the Future!

Home Delirio
Come ha fatto Harry Potter a sopravvivere alla seconda maledizione mortale di Voldemort ?

Meglio di un super eroe|

Come ha fatto Harry Potter a sopravvivere alla seconda maledizione mortale di Voldemort ?

Meglio di un super eroe|

di LittlePellizza
A+A-
Reset

Come ha fatto Harry Potter a sopravvivere alla seconda maledizione mortale di Voldemort ?

Sto Potter non muore mai 😐

Harry Potter è sopravvissuto al primo tentativo di omicidio di Voldemort da bambino grazie al sacrificio della madre, ma come è sopravvissuto alla seconda maledizione omicida del Signore Oscuro nei Doni della Morte?

ANTEFATTO

INDICE CONTENUTI ►

Sono passati anni dalla conclusione della serie principale di Harry Potter , ma la nostalgia della saga continua a generare teorie su alcuni dei suoi momenti più importanti. Come ogni fan sa, Harry è sopravvissuto alla maledizione omicida da bambino perché l’amore di sua madre lo ha protetto. Tuttavia, dopo che Voldemort tornò usando il sangue di Harry per riconquistare tutto il suo corpo, gli fu permesso di toccare Harry senza subire conseguenze negative. Ciò solleva la questione di come Harry sia sopravvissuto alla maledizione omicida una seconda volta nei Doni della Morte .

Essere in grado di toccare Harry, in teoria, avrebbe significato che Voldemort avrebbe potuto ucciderlo, il che significava che c’era qualcos’altro in gioco. 

Dopo la tregua concessa da Voldemort nella battaglia di Hogwards e la richiesta esplicita a Potter d’affrontarlo nella foresta oscura, il nostro protagonista preso atto d’esser un horcrux e che quindi solo la sua morte può permettere di sconfiggere ( con uno 00001% di probabilità ) e vedendo i suoi compagni/amici morti decide per il sacrificio.

Lungo la strada riesce ad aprire il boccino ( regalo di Silente ) venendo in possesso della pietra della resurrezione. Il resto è storia  : riceve un Avada Kedavra, si fa un trip dove incontra Silente e vede il corpo di Voldemort ( l’Horcrux che lui stesso ha ucciso ) e torna in vita bello pimpante.

LE TEORIE

 

  • E’ IL PROTAGONISTA!?! 

Si è mai visto il protagonista di un film morire? Beh no quando mai !! Ok G.G Martin  (Trono di spade ) dissentirebbe ma lui e’ la classica eccezione che conferma la regola. Poco importa se elimina tutti i personaggi a cui ti affezioni! La Rowling sicuramente non lo conosce e avrà pensato che il protagonista non si tocca ( dà pure il nome ai libri ) ma dato che c’è una guerra in corso qualcuno deve schiattare ed è toccato ai personaggi di contorno 😐 Ovviamente è una teoria semplicistica , sempreverde, da usare solo in casi disperati.

  • UN AIUTINO VERRA DATO DALLA PIETRA DELLA RESURREZIONE…

Questa è la prima teoria che viene in mente ed è stata per molto tempo anche quella più gettonata.Molti fan di Harry Potter hanno ipotizzato che il potere della Pietra della Resurrezione fosse in grado di aiutare Harry a sopravvivere alla maledizione omicida e a tornare allo stato di vita. Solo che non è così che funziona la Pietra della Resurrezione. Sebbene possa “ricordare i propri cari dalla tomba”, la Pietra non può riportare completamente in vita qualcuno. Come raccontato in “La storia dei tre fratelli”, la Pietra della Resurrezione riportò la persona amata del secondo fratello nel mondo dei vivi, ma poiché non apparteneva a quel mondo, divenne presto fredda e triste.

La teoria sulla sopravvivenza di Harry era collegata al suo uso della Pietra vicino al suo incontro con Voldemort nella Foresta Proibita. Recuperando la Pietra dal Boccino d’Oro, Harry richiamò sua madre e i Malandrini per ottenere supporto emotivo ma poi la lasciò cadere a terra. Come mostrato, poteva vedere e sentire i suoi cari morti, ma rimanevano incorporei e nessun altro poteva percepirli. Pertanto, riportare in vita Harry non sembra essere nei poteri della Pietra.

  • LA BACCHETTA DI SAMBUCO LO HA AIUTATO ?

Uno dei motivi per cui Harry potrebbe esser sopravvissuto dopo essere stato colpito dalla Maledizione Mortale di Harry Potter ne I Doni della Morte è la sua padronanza della Bacchetta di Sambuco. Si credeva che ottenere i Doni della Morte avrebbe garantito al ritrovatore una sorta di immortalità. I Doni della Morte erano direttamente collegati alla leggenda de Le fiabe di Beda il Bardo. Nel racconto, i fratelli Peverell ingannarono la Morte, che in cambio offrì loro dei “doni” destinati a corromperli e condurli alla morte. Le ricompense includevano la Bacchetta di Sambuco, la Pietra della Resurrezione e il Mantello dell’Invisibilità.

Harry possedeva in particolare tutti e tre gli oggetti che costituivano i Doni della Morte quando Voldemort cercò di ucciderlo la notte della battaglia di Hogwarts, che è in parte il modo in cui Harry sopravvisse ad Avada Kedavra nella foresta. Ha ricevuto il Mantello dell’Invisibilità da suo padre, James, e ha ottenuto la Pietra della Resurrezione da Silente dopo che era stata nascosta in un boccino. Anche se non è chiaro se ci sia qualcosa di vero nel fatto che il “Maestro della Morte” sia immortale, la Bacchetta di Sambuco non può causare danni al suo padrone – che, attraverso una serie di eventi indiretti, era Harry.

Draco era il precedente proprietario della Bacchetta di Sambuco, ma Harry lo disarmò con successo, rendendo Harry il nuovo padrone anche mentre la Bacchetta di Sambuco era tecnicamente in possesso di Voldemort. La padronanza di Harry con la Bacchetta di Sambuco potrebbe spiegare perché Voldemort non riuscì a ucciderlo durante la battaglia di Hogwarts.

  • VOLDEMORT ERA UN HORCRUX DI HARRY POTTER ?

Nessuno sa esattamente come vengono realizzati gli Horcrux in Harry Potter , poiché tale informazione non è mai stata divulgata. Mentre Voldemort usava il sangue di Harry per riconquistare tutto il suo corpo con la magia oscura, avrebbe potuto diventare una sorta di Horcrux. Ma la teoria presenta alcuni buchi. Per cominciare, un Horcrux è collegato all’anima di qualcuno, non al suo sangue. Inoltre, per creare un Horcrux, bisogna prima dividere la propria anima uccidendo qualcuno.

L’omicidio è l’atto peggiore che un mago può infliggere a un altro, e Voldemort crea gli Horcrux uccidendo e immagazzinando pezzi della sua anima in oggetti e altri esseri viventi. Harry non ha ucciso nessuno, quindi non avrebbe potuto trasformare Voldemort in un Horcrux. Prendere il sangue di Harry ha permesso a Voldemort di negare gli effetti della protezione di Lily su Harry e ha rafforzato la loro connessione, ma a meno che l’anima di una persona non sia nel suo sangue, questo non renderebbe Voldemort un Horcrux.

Inoltre, se Voldemort fosse stato l’Horcrux di Harry, Harry non sarebbe ancora tornato in vita nel suo corpo originale, ma la sua anima avrebbe vagato finché non avesse trovato il modo di creare un corpo tutto suo. Quando tutti pensavano che Voldemort fosse morto dopo che l’Avada Kedavra gli era tornato in mente, trascorse diversi anni vivendo come una sorta di spirito e per un po’ dovette diventare un parassita nel corpo di Quirinus Quirrell .

  • HARRY POTTER NON MUORE VERAMENTE!

La questione di sopravvivere a una maledizione mortale è un momento di chiusura del cerchio per Harry Potter . Tentando di ucciderlo la prima volta, Voldemort in realtà si lega ad Harry per sempre, con un piccolo pezzo della sua anima che vive dentro di lui e segnato dalla cicatrice. Spiegava perché Harry era in grado di parlare il serpentese. Silente fu uno dei pochi a rendersene conto quando lui e Harry scoprirono che Voldemort aveva usato gli Horcrux per ingannare la morte ne Il Principe Mezzosangue . Pertanto, essendo uno degli Horcrux e un pezzo della sua anima, Harry doveva morire per sconfiggere il male – e come creatore inconsapevole, Voldemort stesso avrebbe dovuto farlo.

Ma Harry non è morto, e la ragione è piuttosto semplice: quando Voldemort ha lanciato la maledizione mortale, ha ucciso solo il pezzo della sua anima dentro Harry, non Harry stesso. Harry poi vide Silente in una versione della stazione di King’s Cross, qualcosa che Silente disse probabilmente stava accadendo nella sua testa (quindi svenuto?? ). Ha anche detto che Harry probabilmente potrebbe salire su un treno se avesse voluto, il che presumibilmente lo avrebbe portato nell’aldilà. Sembra che questa seconda esperienza di pre-morte abbia portato Harry in una sorta di limbo, ma alla fine Harry è sopravvissuto alla maledizione. Harry ha deciso di tornare in vita per fermare Voldemort. In quanto tale, forse Harry sarebbe potuto morire in questo momento, ma ha scelto di tornare in vita.

Ironicamente, questa non è la prima volta in cui il legame di Voldemort con Harry dà a Harry gli strumenti per evitare gli attacchi di Voldemort. In questo caso, Harry è sopravvissuto alla maledizione di Voldemort perché Voldemort aveva impiantato un pezzo della sua anima dentro Harry, un Horcrux. Tuttavia, questo Horcrux aiutò anche Harry durante il suo secondo anno a Hogwarts, quando fu in grado di parlare il serpentese e di raggiungere la Camera dei Segreti per salvare Ginny Weasley. Inoltre, questa connessione ha permesso a Harry di vedere le cose nella testa di Voldemort e di salvare la vita di Arthur Weasley. Inavvertitamente, trasformando Harry in un Horcrux, Voldemort lo aiutò più e più volte, incluso Harry a sopravvivere alla Maledizione Mortale per la seconda volta. Quanti errori caro Voldy. La domanda che ci pone , ne era consapevole? Possibile che una persona così intelligente come Tom Riddle non avesse capito d’aver creato (involontariamente ) un Horcrux?

In ogni caso questa è versione ufficiosa sul perchè Potter non muore e sicuramente quella più coerente ed affascinante!

Voi cosa ne pensate? scrivetelo nei commenti o nel gruppo facebook!


FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

FOLLOW US! JOIN GROUP ON FACEBOOK!

🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT

INDICE CONTENUTI ►

INDICE ▲