Home Review
I RACCONTI DI SCRAT ( SCRAT TALES )

( 2022 - Disney )

I RACCONTI DI SCRAT ( SCRAT TALES )

( 2022 - Disney )

di LittlePellizza

LA GHIANDA NON CADE MAI TROPPO LONTANO DALL’ALBERO

I RACCONTI DI SCRAT ( SCRAT TALES )

Paese di produzione Usa
Anno 2022
Durata  6 episodi da 3,40 secondi
Rapporto 2, 39:1
Genere Cartoni animati
Regia Donnie Long
Soggetto L’era Glaciale Spin off
Sceneggiatura Chris Wedge
Produttore esecutivo Anthony Nisi, Robert L. Baird (esecutivo), Andrew Millstein (esecutivo)
Casa di produzione Blue Sky Studios
Distribuzione in italiano Disney + 
Fotografia Harry Hitner

Tim Nordquist

James Palumbo

Montaggio Harry Hitner
Musiche John PowellBatu Sener
Scenografia
Interpreti e personaggi Storyboard
Storyboard Michael J. Wilson
Art director/Character design Michael Knapp/Peter DeSeve
Animatori Marshall Feels Elliott, Mehran Davoodi

Doppiatori originali

Doppiatori Italiani

“L’era glaciale: Scrat Tales” è una serie di sei nuovissimi cortometraggi animati con protagonista Scrat, lo sfortunato scoiattolo dai denti a sciabola delle avventure “L’era glaciale”, che vive gli alti e bassi della paternità, mentre lui e l’adorabile, birichino Baby Scrat, lega alternativamente tra loro e combatti per il possesso della preziosa ghianda. Caratterizzata dal talento vocale di Chris Wedges (Scrat) e Karl Wahlgren (Baby Scrat), la serie è prodotta da Anthony Nisi, con Robert L. Baird e Andrew Millstein come produttori esecutivi. “L’era glaciale: Scrat Tales” debutterà su Disney+ il 13 aprile.

Ice Age: Scrat Tales è una serie americana di cortometraggi animati al computer prodotta da Blue Sky Studios e presentata in anteprima su Disney+ il 13 aprile 2022. È uno spin-off del franchise L’era glaciale e la prima serie televisiva del franchise. È anche la produzione finale dei Blue Sky Studios dopo la chiusura dello studio il 10 aprile 2021 . La serie è incentrata su Scrat , uno scoiattolo dai denti a sciabola che scopre di avere un figlio.

Due mesi dopo gli eventi de L’era glaciale 3 – L’alba dei dinosauri e due anni prima degli eventi de L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva, Scrat è in cerca di nuove ghiande ma scopre di aver avuto un figlio con Scrattina. Decide di crescerlo da sè e legano subito finché non cominciano a lottare per una nuova ghianda.

AMBIENTAZIONE

Si ritorna nel classico mondo preistorico del primo capitolo

PERSONAGGI

SCRAT

Il protagonista della serie. Cerca di essere un buon padre per Baby Scrat mentre allo stesso tempo lotta per il suo amore per il figlio e per la ghianda. È doppiato da Chris Wedge.

BABY SCRAT

 Il co-protagonista della serie. È il figlio illegittimo di Scrat e Scrattina. Appare molto adorabile, innocente e ingenuo ma in realtà è molto dispettoso e intelligente. Mostra di amare suo padre anche se è disposto a mettere da parte tale affetto per avere la ghianda. È doppiato da Kari Wahlgren.

KID DODO

L’antagonista principale della serie. È un giovane dodo alquanto stupido e imbranato che cerca di rubare e mangiare la ghianda da Scrat e Baby Scrat, venendo ripetutamente picchiato e addirittura fatto saltare in aria nei suoi tentativi. È doppiato da Frank Welker.

 

EPISODI
Episode Title Co-directed by Story by Original release date
1 “Nuts About You” Michael Berardini Michael Berardini April 13, 2022

Scrat incontra suo figlio Baby Scrat e prova la pura gioia di essere un nuovo genitore, finché Baby Scrat non vede “LA GHIANDA” per la prima volta.

2 “LoFi Scrat Beats to Sleep/Chill to” Matt Munn Donnie Long April 13, 2022

Scrat suona una ninna nanna a percussione per far addormentare un Baby Scrat che piange.

3 “X’s and Uh-O’s” Drew Winey James Young Jackson & Drew Winey April 13, 2022

Scrat mostra a Baby Scrat come piantare la ghianda, ma Scrat è davvero quello a cui viene insegnata una lezione

4 “Nutty Reflections” Eric Prah Galen Tan Chu April 13, 2022

Scrat e Baby Scrat corrono dietro a The Acorn in una grotta buia, che assomiglia a un inquietante sala degli specchi di una casa dei divertimenti

5 “Teeter Toddler” Jeff Gabor Galen Tan Chu April 13, 2022

Grazie a Kid dodo , Scrat e Baby Scrat finiscono ai lati opposti di un tronco sorretto da un unico ramo

6 “Nut The End” Lisa Allen Keane Michael Thurmeier April 13, 2022

La ghianda vola da una scogliera. Apparentemente andata per sempre, Scrat e Baby Scrat possono vivere in armonia?

 

 

 

La serie è stata annunciata durante il febbraio 2022, dopo l’uscita del film spin-off L’era glaciale – Le avventure di Buck, con la Disney che ha mostrato il poster, la sinossi della serie e la data d’uscita, fissata per il 13 aprile dello stesso anno.In seguito è stato confermato il ritorno di Chris Wedge nei panni di Scrat e l’aggiunta di Kari Wahlgren nel ruolo di Baby Scrat. Il trailer è stato mostrato il marzo dello stesso anno

Secondo un’intervista di Paste, a differenza della maggior parte dei progetti Blue Sky Studios che utilizzano il software interno dello studio CGI Studio, la serie è stata prodotta utilizzando Pixar Render Man, diventando la prima e unica produzione Blue Sky Studios confermata a utilizzare il software, come CGI Studio è stato gradualmente eliminato a favore di RenderMan. Nell’intervista, Michael Knapp ha aggiunto che, di conseguenza, hanno dovuto rimodellare Scrat rifacendo, rimaterializzando e riorganizzando il personaggio.Anche la produzione è stata influenzata dalla pandemia di COVID-19, costringendo gli animatori a lavorare in remoto. Ha anche affermato che erano a conoscenza del fatto che The Ice Age Adventures of Buck Wild fosse stato prodotto senza il coinvolgimento dello studio nello stesso periodo in cui si è verificata la produzione della serie. Batu Sener ha composto la colonna sonora, con John Powell che ha composto i titoli di coda; Sener è stato anche compositore del film L’era glaciale Le avventure di Buck Wild (2022), mentre Powell ha composto i film L’era glaciale The Meltdown (2006), Dawn of the Dinosaurs (2009) e Continental Drift (2012). La colonna sonora è stata pubblicata il 25 marzo 2022 dalla Hollywood Records.

ACCOGLIENZA

Joel Keller di Decider ha dato alla serie una recensione positiva, dicendo che “Ci sono abbastanza momenti divertenti in L’era glaciale: Scrat Tales per far sì che valga la pena dedicare poco tempo, specialmente se lo stai guardando con i tuoi figli”

 

 

 

DISTRIBUZIONE

Il 13 aprile, la stessa data di uscita annunciata per la serie, un video non in elenco, intitolato semplicemente The End , è stato caricato su  Youtube da un ex dipendente di Blue Sky Studios , il cui account è stato chiamato ENDING. Il cortometraggio, che era separato dalla serie, ha posto fine alla famigerata gag sulla corsa presentando Scrat che finalmente realizza il suo sogno di mangiare una ghianda senza catturarla, e poi corre fuori dallo schermo, presumibilmente per trovare l’avventura altrove. Il cortometraggio sarebbe stato l’ultimo pezzo di animazione realizzato dai Blue Sky Studios prima della loro chiusura nel 2021, realizzato da un piccolo team di animatori per fungere da “addio alle [loro] condizioni”. La scena è diventata subito virale su internet il che ha portato molti siti di notizie a promuovere il corto, poiché finalmente ha chiuso la  battaglia sullo schermo di 20 anni di Scrat per raggiungere finalmente il suo obiettivo

CURIOSITA’
  • Il poster che mostra Scrat che tiene in braccio la sua ghianda e Baby Scrat su una scogliera di ghiaccio appuntita è una parodia del numero musicale Circle of Life di The Lion King .
  • Questo film segna il primo programma televisivo L’era glaciale e il secondo spin-off in generale dopo Le avventure dell’era glaciale di Buck Wild .
  • Questo film segna il progetto finale che sarà completato dai Blue Sky Studios prima che la Walt Disney Company lo chiudesse il 9 aprile 2021.
  • Ogni cortometraggio è stato diretto da Donnie Long, ma i co-registi sono stati accreditati insieme a lui.

CONCLUSIONE

 

 

 

 

Che ci crediate o no, il franchise  dell’ ERA GLACIALE esiste da 20 anni, con Scrat lo scoiattolo dai denti a sciabola che è diventato la mascotte non ufficiale del film. La sua ossessione per una singola ghianda e le modalità per averla e mantenerla sono state oggetto di numerosi cortometraggi di cartoni animati che i Blue Sky Studios hanno inserito nei loro DVD di film. Ora Scrat e la ghianda ottengono una serie tutta loro da Disney+. Devo ammettere che quando mi sono seduto a guardare L’era glaciale: Scrat Tale  c’era sicuramente un certo livello di esitazione dopo il disastroso 6 capitolo.I brevi video hanno un’introduzione in stile Cartoon Network degli anni ’90 che racconta il tema dell’episodio.Nel primo episodio, “Nuts About You”, Scrat conficca  la ghianda nel ghiaccio, che si stacca e cade, portando con sé il suo dono prezioso . Mentre Scrat si fionda lui stesso giù per la scogliera e poi insegue la ghianda in una steppaglia, incontra un piccolo scoiattolo, Baby Scrat (Kari Wahlgren).Scrat, che all’inizio ignora il cucciolo di scoiattolo, finisce per legarsi al piccolo mascalzone, al punto in cui vediamo nel cervello di Scrat la ghianda condividere lo spazio con Baby Scrat. Poi Baby Scrat trova la Ghianda e le due parti del suo cervello iniziano a combattersi. Quando Baby Scrat inizia a mettere i denti sulla ghianda, però, la competizione è aperta.Negli altri cinque episodi, Scrat alterna il tentativo di prendere la ghianda da Baby Scrat al salvarlo dal pericolo. C’è poi un un avido dodo,  una grotta di ghiaccio buia che li rende ancora più competitivi tra di loro, Scrat che si picchia  per impedire a Baby di piangere e scatenare una valanga, e una lezione su come piantare la ghianda che provoca più danni per Scrat di quanto si aspettasse. Nell’episodio finale, la ghianda cade da un dirupo e scompare per sempre. Scrat e Baby Scrat sono costretti a legare di nuovo, ma la loro competizione non finisce mai. L’era glaciale: Scrat Tales non è la prima volta in cui Scrat è apparso in un cortometraggio. I suoi modi sciocchi e l’ossessione per la ghianda sono stati presentati in sette diversi cortometraggi, che hanno tutti la stessa sensazione dei classici cartoni animati senza parole dei  Looney Tunes come quelli con Road Runner e Wile E. Coyote.I corti de L’era glaciale: Scrat Tales sono così brevi, è facile goderseli in un giro di 23 minuti. Godibili tutti individualmente,si possono vedere tutti d’un fiato ; c’è un po’ di un arco narrativo in loro che ripaga bene l’episodio finale.

 

Come per tutto ciò che riguarda Scrat, devi chiederti come riesca a sopravvivere tutte le volte che cade da un dirupo o viene inzuppato in acqua ghiacciata mentre insegue la ghianda. Ma, come Wile E. Coyote, le avventure di Scrat non aderiscono ai principi della fisica. Il fatto che, nonostante tutte le disavventure, continui a ricongiungersi con la Ghianda ci dà sempre speranza.Mi sarebbe piaciuto vederlo davvero essere un papà per Baby Scrat più che cercare di batterlo fino alla ghianda. Ma ho pensato che il risultato dell’ultimo episodio rendesse il resto degno di essere visto. Non voglio spoilerare troppo, ma diciamo solo che Baby Scrat è decisamente più intelligente di quanto sembri.I cortometraggi sono classificati TV-PG,(In Usa)  forse a causa della violenza insita in alcune sceneed in particolare una  in cui Baby fa pipì negli occhi di Scrat mentre Scrat cerca di prendergli un pannolino. Putroppo non è tutto oro quel che luccica.Le Gag sono ripetitive e già viste nella serie cartoon.L’introduzione del piccolo Scrat è stata utilizzata solo per aumentare la competezione.Tutto funziona perchè le puntate durano qualche minuto, sicuramente di piu avrebbero annoiato.Anche la serie e’ breve , del resto ogni puntata si assomiglia.E’ forse questo il punto per un futuro su Scrat.Se ci fermiamo a questo stancherà dopo poco e diventerà noioso.E’ necessario quindi evolvere o approfondire il personaggio se si vuole puntare su di lui. Tutto funziona perche’ breve.

Alla fine della serie di cortometraggi, Scrat insegue Baby Scrat per la ghianda, fino al tramonto.

C’e un futuro ?🚦

 

 

 

 

 

Con il film Spin off e questi corti, L’era Glaciale ha dato tutto quello che poteva dare.Di fatto non vi è piu nulla da raccontare se non magari un incontro con l’uomo. Tutto ciò che verrà dopo sarà indirizzato ai bambini e potrà strappare solo qualche sorriso ai Fan piu grandi. Ieri sera in tv su italia 1 c’e’ra il secondo capitolo, probilmente il migliore prima del decadimento…

 

 

 

Seguimi se ti va su Facebook! ⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT