Home Review PALADIN’S QUEST

PALADIN’S QUEST

(1992 - Snes )

di LittlePellizza

quando l’Enix era Enix era la Square era Square

 

.

Lennus II: Fuuin no Shito Aka Paladin’s Quest

 

Sviluppatore/i
  • JP : Copya System
Editore/i
Compositore Kohei Tanaka
Serie Lennus 
Piattaforma Super Famicom (snes) 
Pubblicazione
  • JAPAN : Novembre13, 1992
  • USA : Ottobre 1993
Genere/i Videogioco di ruolo
Modalità Giocatore singolo

Paladin’s Quest , originariamente pubblicato come Lennus: Kodai Kikai no Kioku (レナス 古代機械の記憶, “Lennus: Memories of an Ancient Machine”) in Giappone, è un videogioco di ruolo science fantasy utopico/distopico sviluppato da Copya System e pubblicato in Giappone da Asmik Corporation il 13 novembre 1992 per ilSuper Nintendo Entertainment System . È stato pubblicato in Nord America da Enix nell’ottobre 1993. All’epoca era diverso dagli altri giochi di ruolo, perché quando il giocatore lancia la magia, toglie HP (punti salute) invece di MP (punti magia/potere).

Il suo sequel, Lennus II , è uscito solo in Giappone.

Nonostante il loro pedigree, Enix America Inc. è stato uno dei localizzatori più particolari degli anni ’90. Dopo aver portato  Dragon Warrior II, III  e  IV  verso ovest diversi anni dopo la data di uscita giapponese, l’editore ha quasi abbandonato il suo franchise di punta in occidente, lasciando languire in Giappone per la maggior parte del tempo. due decadi. Al contrario, si sono concentrati a tradurre una manciata di titoli provenienti da diversi sviluppatori giapponesi , come ActRaiserThe 7th Saga , il  semplicemente strano EVO  : The Search For Eden di Almanic  ed altri tra cui questo Paladin’s Quest

Enix America ha scelto di non mantenere il nome del pianeta (Lemnus ) come titolo del gioco, preferendo invece il molto più banale  Paladin’s Quest , forse  per ricordare la loro  serie Dragon Quest . Il nome finisce per essere un termine improprio ; non ci sono Paladini da trovare in  Paladin’s Quest ! Invece, questa ricerca riguarda l’arresto di una macchina infuriata.

Trama 

Molto tempo fa, i Grandi Eroi del Pianeta Raiga, Kormu, Sophie e Gabnid, crearono l’antica macchina Dal Gren. Gabnid, tuttavia, ubriaco di potere e geloso dell’amore di Sophie per Kormu, ha utilizzato Dal Gren come strumento di distruzione.Nonostante il cuore spezzato Kormu e Sophie presero le armi contro il loro ex amico, uccidendolo e sigillando Dal Gren.

Al giorno d’oggi, il continente settentrionale di Naskuot e il continente meridionale di Saskuot sono coinvolti in una guerra. Saskuot, recentemente conquistato dal dittatore Lord Zaygos, rivolge i suoi militari verso Naskuot nel tentativo di governare tutta Lennus. Il gioco si apre in una scuola di magia senza nome a Naskuot con Chezni, uno studente che si sforza di diventare un grande spiritualista. Un giorno dopo la scuola, Chezni viene sfidato dal suo compagno di classe Duke a scalare la Torre di Gabnid, una struttura prominente e proibita che incombe sulla scuola.

Quando Chezni e Duke raggiungono la cima, trovano una stanza di cavi, circuiti e meraviglie tecnologiche. Duke sfida Chezni a mettere la mano su un pannello attivato dal palmo, ma ahimè, il pannello in questione viene utilizzato per attivare Dal Gren! Chezni si ritrova in una battaglia invincibile contro la potente macchina e viene messo fuori combattimento. Quando si riprende, Chezni trova la scuola in rovina e il preside, unico sopravvissuto, gli dà il rimprovero della sua vita. E con ciò, Chezni si propone di fermare Dal Gren e correggere ciò che è andato storto.

Il gioco è incentrato su un ragazzo di nome Chezni che, per sfida, attiva un’antica macchina chiamata Dal Gren e nel farlo libera un essere di immenso potere e malvagità. Di conseguenza, la scuola di magia viene distrutta e il preside della scuola ordina a Chezni di distruggere Dal Gren a qualunque costo prima che distrugga il mondo. Durante i suoi viaggi incontra una ragazza di nome Midia, molto simile a lui, che desidera aiutarlo nella sua ricerca, e numerosi altri mercenari che vengono in aiuto di Chezni. L’antagonista principale è un giovane dittatore di nome Zaygos, che vuole usare il Dal Gren per i suoi scopi nefasti.

Gioco

Il protagonista viaggia attraverso dungeon, città e una mappa del mondo, combattendo in incontri casuali . In caso di battaglia, il gioco passa in prima persona, in modo simile ai giochi Dragon Warrior . Le battaglie sono a turni . Aumentare la velocità di un personaggio aumenta le possibilità di agire prima all’interno di un turno, ma non cambia la frequenza con cui si verificano i turni di quel personaggio. Da ogni battaglia, i personaggi accumulano punti esperienza , che alla fine portano a livelli più alti e attributi migliori . Durante la battaglia, l’uso di oggetti curativi di solito, ma non sempre, ha la priorità e avviene prima che il nemico possa colpire.

Il sistema magico non ha alcuna forma di MP per i personaggi. Invece, i personaggi lanciano incantesimi spendendo i propri HP . Solo un incantesimo cura direttamente HP e usarlo uccide l’incantatore per curare il resto del gruppo.

Invece di imparare gli incantesimi individualmente, i personaggi sbloccano gli incantesimi imparando a esercitare i poteri di otto “spiriti”: Fuoco, Terra, Acqua, Aria, Sfera, Cielo, Cuore e Luce. Ogni singolo spirito fornisce un singolo incantesimo, ogni coppia unica di spiriti fornisce un incantesimo aggiuntivo e imparando tutti e otto si sblocca un incantesimo aggiuntivo, per un totale di 37. Quindi, ad esempio, un personaggio che conosce il “Fuoco”, la “Sfera” , e gli spiriti “Luce” conoscerebbero sei incantesimi: uno per ciascuno dei tre spiriti e uno per ciascuna delle tre combinazioni di spiriti (“Fuoco+Luce”, “Fuoco+Sfera” e “Sfera+Luce”). Non esiste una statistica che migliori universalmente la capacità di lanciare incantesimi. Invece, i personaggi acquisiscono esperienza in ogni spirito mentre lanciano incantesimi correlati; un incantesimo combinato’

Gli oggetti non possono essere usati nella battaglia a meno che non siano equipaggiati, gli incantesimi di guarigione tradizionali sono inesistenti e non è possibile acquistare oggetti di guarigione aggiuntivi. Gli oggetti curativi primari sono le “bottiglie” curative, che sono valide per nove usi ciascuna. Queste bottiglie possono essere ricaricate a buon mercato nella maggior parte delle città. Gli unici altri oggetti curativi sono alcuni pezzi di equipaggiamento che possono essere usati come oggetti curativi illimitati, ma possono curare solo chi li indossa e non possono essere usati al di fuori della battaglia.

Il giocatore controlla un gruppo di un massimo di quattro personaggi: fino a due personaggi principali, mentre il resto degli slot del gruppo può essere riempito da mercenari . Sebbene il giocatore controlli le azioni di un mercenario in battaglia, non ha alcun controllo sull’equipaggiamento che indossa e non può acquistare spiriti per lui. Molti mercenari hanno spiriti non ancora disponibili per il giocatore, così come gli incantesimi non ancora disponibili per i personaggi principali. Alcuni mercenari non hanno una bottiglia curativa, il che li rende incapaci di guarire in battaglia. Nuovi mercenari più forti diventano disponibili man mano che il giocatore avanza nella storia (di solito a un prezzo), ma spetta al giocatore se continuare livellando i vecchi mercenari o assumendone di nuovi. Tutti i mercenari possono essere riassunti, ad eccezione di un singolo mercenario legato a un evento della storia.

Il mondo di Lennus è piuttosto inospitale fin dall’inizio. Chezni da solo non è un gran combattente da mischia, invece è abile con gli incantesimi. Tuttavia, non ci sono MP in questo gioco; tutti gli incantesimi vengono lanciati da HP, quindi devi tenere d’occhio le tue statistiche e assicurarti di non metterti in una posizione precaria. A causa della natura di questo sistema, non ci sono incantesimi curativi, né la magia può essere usata al di fuori della battaglia, quindi gli HP vengono ripristinati tramite l’uso di bottiglie di medicinali ricaricabili o tramite funzioni speciali dell’equipaggiamento solo per la battaglia. Ogni incantesimo rientra in una delle otto categorie: Fuoco, Acqua, Aria, Terra, Cielo, Luce, Sfera e Cuore. Chezni inizia la sua ricerca solo con l’affinità per gli incantesimi del fuoco, ma è possibile acquistare più affinità da speciali negozi di magia. Ogni affinità che guadagni non solo ti concede nuovi incantesimi della sua natura, ma si combina anche con le altre tue affinità, dandoti incantesimi ibridi che rientrano in entrambe le categorie. L’uso regolare della magia in battaglia è importante, poiché le affinità aumentano di potere solo attraverso l’uso. L’uso di incantesimi ibridi è particolarmente vantaggioso in quanto rafforzano due categorie contemporaneamente.

La ricerca per fermare Dal Gren segue la formula stabilita da molti dei contemporanei JRPG a 16 bit di  Paladin’s Quest : viaggia di città in città risolvendo problemi, facendoti strada attraverso vasti dungeon lungo il percorso. C’è una strana caverna noiosa, ma alcuni dei sotterranei sembrano meravigliosamente ispirati: la città di Jurayn è centrata intorno al Tempio del cielo, una torre sacra che ricorda un giglio: ti arrampicherai attraverso il suo seminterrato prima di salire al cielo sopra, salendo a la cima del giglio mentre guardi il mondo allontanarsi attraverso i suoi pavimenti di vetro. Sfortunatamente, le impostazioni uniche fanno ben poco per mitigare il fatto che si snodano attraverso corridoi tortuosi, la tua velocità di camminata è lenta quanto il tasso di incontro è alto.

La scrittura e il tono di  Paladin’s Quest  sono bizzarri quanto la sua grafica. I personaggi parlano in una sorta di modo ampolloso, come un prigioniero politico che languisce in prigione lamentandosi di aver fatto una sciocchezza, o un cittadino malvagio che ti dice che la sua città non tollera i sorrisi. Ogni personaggio reclutabile ha anche la propria citazione sulla schermata di stato. La maggior parte sono semplici, ma l’appello di MeanMa di “Non licenziarmi!” probabilmente ti farà sorridere nella sua stranezza. La missione del paladino non è davvero pensato per essere una parodia, ma ha i suoi strani momenti scherzosi. Ad un certo punto viaggerai attraverso una strana caverna attraverso i parassiti solo per essere vomitato dalla bocca di un drago, realizzando che quello che credevi essere l’ingresso di una caverna era in realtà il suo sfintere. Ancora più tardi, entrerai in una casa presentata in stile 8-bit che contiene un prete uscito direttamente da  Dragon Quest , che si rende conto di essere nel gioco sbagliato ed esce rapidamente. Queste scene comiche sono poche e non molto divertenti, ma prestano all’atmosfera generale del gioco di ultraterreno.

Esplorare lo straordinario mondo di  Paladin’s Quest  mi ha regalato un’intera estate di divertimento vent’anni fa, ma oggi è un gioco molto difficile a cui tornare. È lungo, grintoso e i nemici hanno una quantità infinita di HP. Alla fine ottieni l’accesso a un dirigibile meravigliosamente progettato che assomiglia a una palla temari se prende il volo, ma a quel punto non c’è letteralmente altro da fare se non affrontare il boss finale. Ma, nonostante i suoi difetti, il mondo del tutto unico – e occasionalmente da incubo – del pianeta Lennus è in netto contrasto con la moltitudine di JRPG che si sono accontentati di un’ambientazione fantasy più uniforme. Paladin’s Quest  merita ancora di essere visto, ma forse non dall’inizio alla fine.

Commento

La  serie Lennus di Copya System è una coppia di JRPG a turni grintosi e dispendiosi in termini di tempo, ma il loro bizzarro design artistico è diverso da qualsiasi cosa il genere abbia mai visto prima . Il pianeta Lennus è un mondo color pastello di alberi geometrici, strane razze umanoidi che vivono in case di gusci d’uovo e bestie affamate di tutte le forme e dimensioni: dai conigli dagli occhi di insetto ai grandi dinosauri, con uomini coccinella in mezzo. Dà l’aria distinta della fantascienza francese degli anni ’70, ala  Fantastic Planet  o le opere del compianto  Jean “Moebius” Giraud , qualcosa che si vede raramente in qualsiasi videogioco. Il concept art di Lennus è stato realizzato dai pluripremiati illustratori di fantascienza Hiroyuki Katō e Keisuke Gotō, famosi per le loro copertine estremamente dettagliate di Hayakwa SF Magazine , con i disegni dei mostri gestiti da Shuji Imai, illustratore per  Nintendo Power  (inclusi  Howard e Nester , di tutte le cose). Questi tre artisti, sotto la guida dello scrittore/regista del gioco Hidenori Shibao, sono riusciti a creare un mondo che, sebbene non sempre visivamente attraente, si distinguesse dai suoi contemporanei in stile manga fantasy. La musica è del prolifico Kouhei Tanaka ( Gravity Rush, The Granstream Saga, Tengai Makyou ), e sebbene non sia niente di eccezionale, riesce comunque ad adattarsi allo stato d’animo del gioco pur essendo piacevole all’orecchio.

Protagonisti

Chezni

Il nostro sfortunato eroe, tutto quello che Chezni voleva fare era imparare a essere un grande spiritualista, finché non ha attivato inconsapevolmente Dal Gren, distruggendo la scuola e uccidendo tutti i suoi coetanei. Si mette in viaggio attraverso Lennus per fermare la macchina ed espiare i suoi peccati lungo la strada. Chezni è un discendente del Grande Eroe Kormu.

Midia

L’interesse amoroso di Chezni e una maga di talento a pieno titolo. Dopo che l’hai salvata presto dalle forze di Zaygos, si unisce come unico membro permanente del gioco. Tecnicamente questo la rende la protagonista, ma dopo essersi arruolata non dice quasi due parole per il resto del gioco. Midia è una discendente della Grande Maga Sophie, amante di Kormu, quindi forse è meglio non pensare troppo alla natura della sua relazione con quella di Chezni per non entrare in un territorio insidioso.

 

Duke

Questo pipsqueak invadente non ti lascerà in pace finché non accetterai di scalare la Torre di Gabnid con lui, ma non appena Chezni attiva Dal Gren si dà di matto e scappa piangendo. Duke non viene più visto fino alla fine del gioco, a quel punto viene rivelato che in realtà è…

Lord Zaygos

Il malvagio dittatore di Saskuot che si sforza di conquistare Lennus con la forza! Come mai? Bene, il gioco non entra davvero in questo, è solo un ragazzo malvagio. Zaygos si è travestito da “Duke”per ingannare Chezni nell’attivare Dal Gren, in modo da poter sfruttare il potere della macchina per aiutare la sua ricerca del dominio globale. Non è spiegato perché Zaygos non abbia potuto attivare la macchina da solo; forse Dal Gren risponde solo al DNA di Kormu, o forse a Zaygos piace solo fingere di essere un bambino.

Fritz

Fritz è un simpatico boscaiolo che vive in una capanna sull’isola di Resutar. È sempre felice di permettere ai viaggiatori di passare la notte a casa sua, finché non viene fatto saltare in aria dall’esercito di goblin di Zaygos. Fritz non sopporta questo tipo di affari, quindi si unisce a Chezni per salvare Midia, portando con sé la sua esperienza con un arco. Dopo che Midia è sana e salva, rimane indietro per ricostruire la sua cabina..

Tiger

Nipote dell’anziano degli Skuruu, una tribù nomade di persone alate che vivono in accampamenti costruiti su aquiloni alti nel cielo. L’attivazione di Dal Gren ha avuto l’effetto collaterale di mutare il bestiame aviario degli Skuruu, i Purpbirds, facendoli diventare senzienti e inscenare una ribellione contro i loro padroni. L’anziano manda Chezni, Midia e Tiger a uccidere il leader di Purpbird e a reprimere la rivolta, il che è piuttosto triste se ti fermi a pensarci.

Smash

Questo ex minatore è un guscio di se stesso quando lo incontri nella città sotterranea di Hagudo. Una vena di lava eruttò dalle vicine miniere, uccidendo suo figlio e mettendolo fuori gioco. Sebbene sia l’unico in grado di fermare la lava in aumento, Smash si limita a bere i suoi giorni al pub locale. Non ti aiuterà a meno che il pianista del bar non suoni Godom Lullaby, una canzone che il pianista odia. Chezni deve trovare un modo per far suonare la canzone in modo che Smash possa sigillare la vena con i suoi esplosivi minerari. Comicamente, sigillare la vena fa scomparire tutta la lava, rivelando che tutte le persone e le case che un tempo erano coperte sono sopravvissute intatte.

Grunt

Il leader della Resistenza Saskuot, l’unico gruppo nel paese che si oppone al governo di Zaygos. In un atto di terrorismo interno, Grunt distrugge il cavo della funivia su cui stai viaggiando e rapisce il tuo gruppo nella sua base segreta. Per dimostrare che non sei con Zaygos, fa tenere Midia in ostaggio dai suoi uomini e si obbliga a entrare nella tua squadra 

Wind

Il secondo in comando di Grunt, Wind è stato fatto prigioniero dalle forze di Zaygos nella città di Conshuito. Non ha un gran ruolo al di fuori di essere un macguffin vivente, ma resiste bene durante il breve periodo in cui è con te.

MeanMa

Il suo nome è in qualche modo ingannevole, poiché MeanMa è piuttosto amichevole. Uno dei mercenari che puoi assumere, MeanMa è noto per essere un po’ troppo amichevole; si unisce gratuitamente e tiene testa al campo di battaglia, ma rifiuta di essere licenziata. L’unico modo per abbandonare MeanMa è lasciarla cadere in combattimento, o farla cacciare da…

Chill

Chill è un vero idiota. Quando entri nella città di Conshuito per salvare Wind, Chill si infatua di Chezni, costringendo a uscire il mercenario nel quarto slot del tuo gruppo. Quando raggiungi Wind, Chill si rende conto che stai lavorando per la resistenza, si allea con te e corre via per dare l’allarme e rendere la città ostile. Non hai mai la possibilità di usare Chill in battaglia; lascia la festa se lasci Conshuito prima di salvare Wind, qindi il suo unico scopo è costringerti a combatterla senza una festa completa.

Fiery

Membro della Resistenza di Grunt, Fiery sta cercando vendetta per suo fratello, che è stato ucciso da Zaygos. Ti evade dalla prigione di Zaygos e ti aiuta a distruggere Noi Gren, l’emulazione di Zaygos di Dal Gren.

Lilie

Un altro mercenario opzionale, Lilie non ha alcuno scopo nella trama, ma è noto per il suo assurdo metodo di reclutamento. Lilie non vuole altro che partecipare a una parata, ma vuole essere vestita adeguatamente per l’occasione. Per una somma esorbitante, ti chiede di comprarle un vestito, accessori, frusta e stivali, facendola sembrare più una dominatrice finanziaria che una sfilata. Per i soldi che paghi, non è un’alleata molto potente, quindi la sua presenza non fa che aumentare il fattore di stranezza del gioco.

Nails

Trovato nelle antiche rovine sotterranee, Nails è un robot costruito da Gabnid diecimila anni fa. Nonostante la sua età si è mantenuto in buone condizioni, vantando una serie di potenti attacchi e un alto numero di HP. L’unica cosa di Nails è che, essendo un robot, non può guadagnare livelli e può solo guarire se stesso attraverso un’abilità unica, solo per la battaglia. È utile quando lo trovi per la prima volta, ma il suo potenziale limitato significa che presto sarà superato.

 

Mercenari

Insieme ai personaggi sopra menzionati, ci sono sedici mercenari aggiuntivi che puoi reclutare per completare il tuo gruppo. Alcuni di loro fanno pagare, alcuni si iscrivono gratuitamente, alcuni sono completamente inutili, incluso un truffatore che scappa con i tuoi soldi! – e alcuni sono solo bizzarri come i già citati MeanMa e Lilie. Non puoi cambiare l’equipaggiamento di un mercenario, il che significa che tutti tranne i mercenari a fine partita alla fine verranno superati, ma farne un uso attento si rivela inestimabile durante il tuo viaggio attraverso Lennus.

È impressionante che ogni personaggio reclutabile abbia un ritratto unico, il che rende ancora più sconcertante il fatto che  nessuno  di loro abbia uno sprite unico, condividendo invece uno sprite con un cittadino della loro razza e sesso, che spesso non assomiglia al loro ritratto. A volte due mercenari separati useranno persino lo stesso sprite! Lo stesso vale per tutti i personaggi della trama, ad eccezione di Chezni, Midia e Duke.

Musica 

La colonna sonora di Paladin’s Quest è stata composta dal compositore di anime e giochi Kōhei Tanaka . Un MiniDisc promozionale contenente 10 tracce con la musica originale del gioco è stato pubblicato da Asmik con il titolo Welcome to the Lennus World! .  Una colonna sonora separata intitolata Lennus: Memory of the Ancient Machine Original Album contiene anche 10 tracce, metà composte da medley strumentali arrangiati della musica del gioco e l’altra metà costituita da dialoghi drammatici . L’album è stato pubblicato da Future Land il 2 dicembre 1992. 

Accoglienza

Paladin’s Quest ha ricevuto recensioni miste o negative. GamePro ‘ s The Wizard of Awe ha commentato che il gioco ‘si sente piuttosto stantio. Il dialogo, la storia, le transizioni, le impostazioni, e anche il suo gioco sembrano essere stato fatto prima.’ Ha criticato il sistema in cui l’uso della magia attinge dal pool di punti ferita del personaggio, e ha trovato i personaggi in generale sottodimensionati contro i nemici del gioco, che richiedono noiosi backtracking alle locande e ricaricare i salvataggi. Mike Weigand di Electronic Gaming Monthly ha commentato: “Per i fan di Soul Blazer , questo prende in prestito la prospettiva, ma non è così interattivo e il combattimento non è così diretto. I fan di questo tipo di giochi di ruolo probabilmente saranno più di soddisfatto.”Zy Nicholson ha recensito il gioco come un’importazione nella rivista britannica Super Play . Ha commentato che Paladin’s Quest è breve e rientra nei limiti grafici del NES di ultima generazione, entrambe cose che ha trovato particolarmente difficili da accettare date le dimensioni superiori alla media del carrello e, di conseguenza, il prezzo superiore alla media. Ha anche descritto i controlli come molto scomodi. Ha concluso che i fanatici dei giochi di ruolo giapponesi avrebbero comunque trovato il gioco divertente a causa della storia avvincente e talvolta divertente, ma ha avvertito che non regge bene ai giochi di ruolo giapponesi contemporanei come Secret of Mana .

Cover Art
Guida

Trovate una fantastica e dettagliata guida in inglese > Clik Qui <

La soluzione invece al labirinto di Doth  >Clik Qui<

 

Sequel
Lennus II: Fuuin no Shito
Sviluppatore
  • JP : Copya System
Editore
  • JP : Asmik Corporation
Compositore Kohei Tanaka
Serie La missione del paladino
Piattaforma Super Famicom
Pubblicazione
  • JP : 26 luglio 1996
  • Jp : 1 dicembre 1997
Genere/i Videogioco di ruolo
Modalità Giocatore singolo

Un sequel di Paladin’s Quest , Lennus II: Fuuin no Shito (レナスII 封印の使徒, “Lennus II: Gli apostoli dei sigilli”) , è stato rilasciato dalla Asmik Corporation solo per il Super Famicom in Giappone , il 28 luglio 1996. Enix aveva ormai abbandonato il supporto per il Super Nintendo Entertainment System.

La trama è incentrata su un eroe, Farus, che deve trovare quattro sfere per scongiurare l’apocalisse. Egli è l’unico centro al personaggio del giocatore partito ; altri membri vengono assunti e possono essere licenziati se viene trovato un sostituto superiore. La musica è stata acclamata dalla critica e due tracce sono state registrate dalla Tokyo Philharmonic Orchestra per essere pubblicate nelle compilation dell’Orchestral Game Concert . 

Il gameplay è abbastanza simile all’originale Lennus / Paladin’s Quest :

  • Il giocatore può sostituire l’equipaggiamento dei mercenari.
  • Ci sono state alcune revisioni al sistema magico.
    • Ci sono otto spiriti: Fuoco, Luce, Vento, Oro, Terra, Cielo, Acqua e Vuoto, con un incantesimo per ogni spirito e ogni coppia di spiriti, per 36 incantesimi.
    • Farus inizia il gioco con tre degli otto spiriti e può ottenere i poteri degli altri cinque tramite missioni secondarie. Può lanciare solo incantesimi dagli spiriti che ha attualmente equipaggiato e ha solo un numero limitato di slot (a partire da un solo slot, con altri tre slot sbloccabili tramite missioni secondarie per un massimo di quattro, consentendo fino a 10 dei 36 incantesimi essere disponibile alla volta) e può scambiare gli spiriti solo al di fuori del combattimento.
    • Proprio come in Paladin’s Quest , ogni mercenario ha un repertorio fisso di spiriti, che vengono equipaggiati automaticamente e non possono essere scambiati.
    • Invece di aumentare le valutazioni delle abilità spirituali lanciando ripetutamente incantesimi associati, gli spiriti vengono potenziati sconfiggendo i mostri, che producono una sorta di punti esperienza specifici per lo spirito in aggiunta ai normali punti esperienza .

 

 

Seguimi se ti va su Facebook! ⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝

Lascia un commento!

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

PLAYRETRO.IT